Bartok: Concerti Per Violino Nn.1 & 2

Esecutore: J.Ehnes,vl; BBC Philharmonic, Noseda

Autore: Bartok

Numero dischi: 1

Barcode: 0095115169025

Chandos
CD
2011
CHAN10690
2011-09-01
17,56 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

Definito «lo Jascha Heifetz dei nostri tempi» (The Globe and Mail, Canada), il violinista James Ehnes è unanimemente considerato uno dei protagonisti più dinamici ed elettrizzanti del panorama concertistico degli ultimi anni, un giudizio che trova conferma nei numerosi concerti che ha dato in ogni parte del mondo con orchestre e direttori di grandissimo prestigio. Accompagnato dalla BBC Philharmonic Orchestra diretta da Gianandrea Noseda, Ehnes esegue in questo disco i due concerti per violino e orchestra di Béla Bartók con lo straordinario Stradivari “Marsick” del 1715 e il Concerto per viola e orchestra con il Rolla costruito da Giuseppe Guadagnini nel 1793 concessogli in prestito dalla Fulton Collection. A proposito di questo disco James Ehnes ha dichiarato: «Questi tre concerti costituiscono le opere più rappresentative delle tre fasi della parabola creativa di Bartók, rivelando ognuno aspetti profondamente diversi dello stile di uno dei più grandi compositori di tutti i tempi. Tutti e tre rientrano nel gruppo di opere che eseguo con maggiore piacere». Bartók compose il Concerto n. 1 per violino e orchestra nel 1908 per la giovane violinista Stefi Geyer per la quale all’epoca provava una romantica passione, un fatto che consente di spiegare i vibranti sentimenti che pervadono il primo movimento. Questa tenera relazione ebbe fine poco dopo il completamento di questo concerto, tuttavia Bartók e la Geyer rimasero sempre legati da una sincera e profonda amicizia. In seguito il compositore ungherese accantonò questo concerto – il cui manoscritto era rimasto in possesso della Geyer – che venne eseguito nuovamente solo due anni dopo la morte della Geyer, circa mezzo secolo dopo la sua prima esecuzione. Il Concerto n. 2 per violino e orchestra fu commissionato dal violinista ungherese Zoltán Székely quasi trent’anni dopo il completamento del Concerto n. 1. Per questa commissione Bartók avrebbe preferito scrivere una serie di variazioni di ampio respiro, ma Székely si dimostrò irremovibile e disse a chiare lettere che, dal momento che era lui a pagare per quest’opera, il compositore ungherese avrebbe dovuto soddisfare le sue richieste. Bartók cedette a questa imposizione con ben poco entusiasmo, ma in seguito non mancò di precisare che in fondo aveva anche seguito il proprio estro, come si può notare dal secondo movimento strutturato secondo il modello del tema con variazioni e dal Finale, nel quale compare una serie di variazioni dei temi del primo movimento. Il Concerto per viola e orchestra è una delle ultime opere a cui Bartók lavorò. Alla morte di Bartók, nel settembre del 1945, quest’opera era ancora allo stato di ampi schizzi e fu portata a termine dal violista e compositore ungherese Tibor Serly, sincero amico di Bartók. Se paragonato con le opere precedenti di Bartók, questo concerto presenta una costruzione armonica piuttosto sobria e la sottile vena melodica che pervade la maggior parte delle sue opere, che si acuì sensibilmente nei suoi ultimi anni di vita.

 

Gianandrea Noseda su Chandos:

 

Béla Bartók (1881-1945)

concerti per pianoforte e orchestra

Jean-Efflam Bavouzet, pianoforte

BBC Philharmonic Orchestra, Gianandrea Noseda, direttore

CHAN10610 (CD alto prezzo)

EDITOR’S CHOICE (Gramophone) ORCHESTRAL CHOICE (BBC Music Magazine)

 

ANTONÍN DVORÁK

opere orchestrali

James Ehnes, violino

BBC Philharmonic Orchestra, Gianandrea Noseda, direttore

CHAN10309 (CD alto prezzo)

«L’esecuzione di Ehnes è caratterizzata da sonorità di straordinaria bellezza e da una impeccabile brillantezza» (Classic FM).

 

LUIGI DALLAPICCOLA

opere orchestrali – volume 2

James Ehnes, violino

BBC Philharmonic Orchestra, Gianandrea Noseda, direttore

CHAN10258 (CD alto prezzo)

«Ehnes è un solista estremamente espressivo […] e la profonda congenialità di Noseda con questa musica appare evidente in ogni battuta» (BBC Music Magazine). 

Tracklist

Béla Bartók (1881-1945)
Concerto n. 1 per violino e orchestra
Concerto n. 2 per violino e orchestra
Concerto per viola e orchestra

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward