MAHLER: Sinfonia N.7

Esecutore: Residentie Orchestra the Hague, N.Jarvi

Autore: Mahler

Numero dischi: 1

Barcode: 0095115507926

Chandos
SACD Ibrido
2010
CHANSA5079
2010-07-01
13,00 €
Tasse incluse
Quantità
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

Neeme Järvi ha collaborato per decenni con la Chandos, per la quale ha realizzato oltre cento registrazioni soprattutto con la Royal Scottish National Orchestra. La maggior parte di questi dischi ha ricevuto recensioni molto lusinghiere e vinto diversi Gramophone Awards. Questo splendido disco rappresenta il secondo tassello del nuovo rapporto che lega la prestigiosa casa discografica inglese al direttore di origine estone, alla testa della Residentie Orchestra The Hague, di cui è diventato direttore principale. Il primo frutto di questa collaborazione la Quinta Sinfonia di Anton Bruckner (CHSA5080) è uscito lo scorso aprile, riscuotendo un notevole successo sia di pubblico sia di critica. Il recensore di Gramophone ha scritto: «Järvi è un direttore troppo esperto per non coinvolgere fino in fondo le orchestre che dirige. In effetti, i magnifici musicisti della Residentie Orchestra The Hague sfoggiano una brillante nonchalance anche quando si trovano ad affrontare le 635 battute dello straordinario Finale». Tra tutte le sinfonie di Mahler, la Settima è con ogni probabilità la meno conosciuta. I suoi cinque ampi movimenti furono scritti tra il 1904 e il 1905 e strumentati e riveduti lanno successivo. Sebbene questa sinfonia non abbia contenuti programmatici, le due Nachtmusiken furono influenzate dai versi del poeta romantico tedesco Eichendorff e tutti i movimenti sono pervasi da toni fiabeschi, macabri e ricchi di sentimento. Nonostante la presenza di temi cantabili e di una base armonica robusta e molto originale, la Settima è ancora ritenuta lopera più enigmatica di Mahler. La Settima Sinfonia inizia con una commovente marcia funebre, che sfocia ben presto in un energico Allegro, nel quale è però possibile notare diversi elementi che evocano latmosfera di un sogno. Questi tratti onirici sono presenti anche nelle due Nachtmusiken, separate da un Scherzo dai toni brillanti e pieni di vita, e la sinfonia si chiude con un vigoroso Finale caratterizzato da una scrittura fugata. Secondo alcuni, la Settima Sinfonia di Mahler può essere paragonata a un viaggio dalle tenebre alla luce, dalla sconfinata tristezza della tonalità di si minore dellinizio al radioso splendore del do maggiore conclusivo. Un viaggio molto affascinante, che a oltre un secolo di distanza può anche dire molto agli ascoltatori moderni.

LA RESIDENTIE ORCHESTRA THE HAGUE SU CHANDOS:

CORNELIS DOPPER
SINFONIA N. 2
Residentie Orchestra the Hague, Matthias Bamert, direttore
CHAN9884 (CD alto prezzo)
«Una splendida interpretazione e una qualità sonora pressoché perfetta si dimostrano i migliori avvocati di questo stimolante esponente del Tardo Romanticismo olandese» (International Record Review).

CORNELIS DOPPER
SINFONIE N. 3 E N. 6
Residentie Orchestra the Hague, Matthias Bamert, direttore
CHAN9923 (CD alto prezzo)

RICHARD HOL
SINFONIE N. 1 E N. 3
Residentie Orchestra the Hague, Matthias Bamert, direttore
CHAN9796 (CD alto prezzo)

RICHARD HOL
SINFONIE N. 2 E N. 4
Residentie Orchestra the Hague, Matthias Bamert, direttore
CHAN9952 (CD alto prezzo)
«La calda brillantezza dei fiati della Residentie Orchestra the Hague si sposa in maniera veramente meravigliosa al morbido panneggio degli archi sonorità. Lorchestra olandese suona con una partecipazione e una spontaneità che restituiscono una vita vera e palpitante alla musica di Hol» (American Record Guide).

Tracklist

Gustav Mahler (1860-1911)

Sinfonia n. 7 in mi minore Il canto della notte

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward