Imogen Cooper Suona Schumann E Brahms

Esecutore: Imogen Cooper, pianoforte

Numero dischi: 1

Autori: Imogen Cooper, piano

Barcode: 0095115175521

Chandos
CD
2013
CHAN10755
2013-02-01
17,56 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Questo disco rappresenta il primo volume dell’integrale delle opere pianistiche di Robert Schumann curata da Imogen Cooper. Esaltata dalla stampa specializzata di tutto il mondo per il suo sbrigliato virtuosismo e il suo temperamento poetico, la Cooper si è affermata come una delle interpreti più autorevoli e ispirate del repertorio classico e romantico. Nel corso della sua luminosa carriera la pianista inglese ha suscitato l’entusiasmo sia del pubblico sia delle orchestre che la hanno accompagnata grazie a una musicalità assolutamente fuori dal comune e a un meraviglioso lirismo. «Un persistente dualismo, identità che di volta in volta coesistono e si sovrappongono l’una sull’altra, un complesso universo onirico, il subconscio, improvvisi scatti di vitalità e una spiccata propensione per il soprannaturale, il motto spiazzante e l’alternativa». Con queste parole la Cooper ha descritto il microcosmo interiore di Robert Schumann. Il programma di questo disco comprende le sue magistrali interpretazioni di due delle opere più ispirate del compositore di Zwickau, Fantasiestücke e Kreisleriana, che consentono di farsi un’idea della straordinaria abilità con cui Schumann sapeva esprimere le emozioni umane con un linguaggio incredibilmente fantasioso, che richiede il massimo sia dallo strumento sia dall’interprete. Schumann dedicò i Fantasiestücke a Roberta Laidlaw, una giovane pianista scozzese con la quale intrecciò una relazione tanto breve quanto intensa nella separazione durata un anno e mezzo da Clara Wieck, la ragazza che corteggiava pazientemente e che sarebbe poi diventata sua moglie. In uno degli studi più importanti sull’opera per pianoforte di Robert Schumann pubblicati nella seconda metà del XIX secolo sul giornale Neue Zeitschrift für Musik, il critico Franz Brendel paragonò questo lavoro al «dipinto di un paesaggio, nel quale gli elementi in primo piano vengono esaltati al massimo grado da contorni marcati e delineati con chiarezza, mentre lo sfondo tende a sfumare e a svanire in una prospettiva lontana». Kreisleriana fu ispirata a Schumann dal Kapellmeister Johannes Kreisler, un personaggio dai tratti molto singolari creato dal celebre scrittore E.T.A. Hoffmann. Cercando di rispecchiare la complessa personalità di Kreisler, Schumann si sforzò di esprimere in questo lavoro tutte le sue peculiarità. In particolare, la musica passa più volte da toni scatenati ed eccentrici ad atmosfere delicate, liriche e romantiche. Il programma di questo disco si chiude con la trascrizione per pianoforte solo realizzata da Johannes Brahms del Tema con variazioni del suo Sestetto per archi op. 18 e da lui dedicata all’amica Clara Schumann, che ne ricevette il manoscritto il 13 settembre del 1860, giorno in cui cadeva il suo quarantunesimo compleanno. Come si legge in una lettera indirizzata a Brahms tre giorni più tardi, Clara era rimasta deliziata nello scoprire che era in grado di eseguire quest’opera dalla scrittura irta di difficoltà. In ogni caso, questa bella pagina venne eseguita in pubblico per la prima volta solo cinque anni più tardi, in occasione di un concerto tenuto a Francoforte il 31 ottobre del 1865.

Tracklist

Robert Schumann (1810-1856)
Fantasiestücke op. 12
Kreisleriana op. 16
Johannes Brahms (1833-1897)
Tema e Variazioni da Sestetto per archi in si bemolle maggiore op. 18 (arrangiamento per pianoforte di Johannes Brahms)

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward