Wesley S.s.: Opere Sacre Corali

Esecutore: Choir of St John's College, Cambridge

Autore: Wesley S.s.

Numero dischi: 1

Barcode: 0095115175125

Chandos
CD
Classica Vocale
2013
CHAN10751
2013-02-01
17,56 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

 

S.S. Wesley: Ascribe unto the Lord; Wash me thoroughly from my
wickedness; O give thanks unto the Lord; Magnifi cat e Nunc dimittis
in mi maggiore; Larghetto; The wilderness and the solitary place;
O Thou who camest from above; Blessed be the God and Father;
Thou wilt keep him in perfect peace S. Wesley: Salmo 42; Salmo 43
In questo nuovo disco il Choir of St John’s College di Cambridge
diretto da Andrew Nethsingha esegue alcune delle opere corali
più famose di Samuel Sebastian Wesley, che vengono presentate
insieme a una delle sue opere organistiche e a un salmo di
suo padre, Samuel Wesley. Samuel Sebastian Wesley fu uno dei
protagonisti più controversi e discussi del panorama musicale inglese
del XIX secolo, al punto da guadagnarsi una non troppo
invidiabile fama di uomo dalla incrollabile testardaggine, sempre
pronto a criticare qualsiasi cosa non fosse in linea con i suoi gusti
e il suo spirito pionieristico. Questi tratti del carattere di Wesley
contribuirono a creare uno stile di musica sacra del tutto innovativo
e a rinnovare la prassi della musica liturgica, un fatto che lo
fece conoscere in tutta l’Inghilterra. Tra queste opere spicca The
wilderness and the solitary place, che secondo il severissimo critico
R.J.S. Stevens era «un lavoro davvero apprezzabile. Che però
con la musica sacra non ha assolutamente niente a che fare».
Quest’opera giovanile può essere defi nita come una via di mezzo
tra un oratorio di breve durata e una scena operistica a causa
della sua grande intensità emotiva e della sua struttura molto elaborata,
che si collocavano agli antipodi rispetto alle opere sacre
che erano state eseguite in Inghilterra fi no ad allora. Al contrario,
Ascribe unto the Lord può essere considerato una sorta di
contraltare al giovanile Wilderness, trattando in maniera compatta
la vicenda delineata dal grande oratorio di Mendelssohn Elijah,
rimanendo comunque fedele alla vitalità melodica che pervade il
capolavoro del compositore tedesco.
 

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward