JAMES TAYLOR: Flag

Esecutore: J.Taylor, voce

Autore: James Taylor

Numero dischi: 1

Barcode: 0821797207164

SACD Ibrido
Pop/Rock
2011
MUDSACD2071
2011-12-01
37,00 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

James Taylor stava vivendo un momento particolarmente interessante della sua vita quando registrò Flag, uno dei suoi dischi più sottovalutati in assoluto. Reduce dai due Dischi di Platino ottenuti da J.T. (album disponibile su SACD nel catalogo della OMR, MUDSACD2070), l’artista che contribuì a definire il genere del cantante-cantautore aveva appena finito una collaborazione con Art Garfunkel e Carly Simon, era entrato a far parte del cast di un musical di Broadway e stava intensificando sempre di più il suo impegno politico. Tutti questi fattori contribuirono alla realizzazione di questo vero e proprio capolavoro del 1979, nel quale Taylor suona con una dolcezza e un tono introverso maggiori di quelli a cui aveva abituato i suoi fan su testi di grande intensità emotiva. In passato Flag era già stato rimasterizzato per diverse stampe su CD, ma fino a questo momento nessuna casa discografica aveva fatto ricorso ai master analogici originali. La qualità sonora di questo SACD della OMR è apprezzabile sotto tutti gli aspetti e il risultato complessivo è spettacolare come ascoltare all’aperto la dolcissima voce di Taylor in una tiepida notte d’estate. Caratterizzata da una resa acustica davvero eccellente, sfumature sonore di grande bellezza e dinamiche che rasentano la perfezione del migliore studio di registrazione, questa versione audiophile riporta alla vita la musica di Taylor come non era mai avvenuto in precedenza. Nonostante sia approdato nella Top Ten e abbia venduto oltre due milioni di copie, Flag continua a essere uno degli album meno considerati di Taylor. E questo oblio non trova certo spiegazione nel fatto che i contenuti musicali siano poco attraenti, anzi! Il celebre cantautore americano apre l’album con il suo consueto approccio narrativo con “Sleep Come Free Me”, per poi eccitare i sensi con la famosissima “Rainy Day Man”. Traendo ispirazione dal suo musical Working (basato sul libro omonimo del leggendario scrittore Stud Terkel), “Millworker” e “Brother Trucker” sono magistrali studi di carattere, con il talento narrativo di Taylor che si spinge a descrivere i sentimenti più intimi della classe lavoratrice americana e la sua propensione a spersonalizzare gli individui. Allo stesso modo, un paio di cover – “Up on the Roof” e “Day Tripper” – dimostrano quanto Taylor fosse portato a reinventare brani famosi con originalità, ma senza mai tradire lo spirito dell’autore. Ascoltando Flag è facile capire perché il pubblico continua ad amare alla follia JT: il talento descrittivo degno di uno scrittore navigato, i familiari arrangiamenti folk, l’abbraccio accogliente del soft rock, un turbinio di emozioni molto coinvolgenti, una serie di melodie ben conosciute, una infallibile capacità negli arrangiamento musicale, riguardino essi le voci di sfondo, un’ampia varietà di percussioni, le chitarre con il distorsore e gli ottoni con la sordina, queste ultime cose tutte grazie all’ecletticissimo sassofonista David Sanborn. Purtroppo, molti di questi dettagli sono passati per molto tempo quasi inosservati. Fin dalla sua prima uscita Flag è stato penalizzato da una qualità sonora che non consentiva di percepirne fino in fondo i dettagli sonori. Per fortuna questa situazione è stata definitivamente superata. La ristampa digitale della OMR permette di andare alla scoperta di tutti i segreti sonori rimasti finora ben nascosti e restituisce a questo disco tutto l’intimismo e l’impatto che si sono sempre celati sotto la superficie. Per finire, bisogna sempre tenere presente che il raffinato sound della chitarra acustica di Taylor, le eleganti melodie di tutti i brani in programma, i testi di grande profondità e l’intensissima voce di JT costituiscono un’esperienza da non perdere. L’incredibile numero di nuove informazioni musicali che questo disco ha permesso di riportare alla luce saprà portare all’entusiasmo anche il più ardente fan di Taylor, quello – per intenderci – che credeva di sapere tutto del suo beniamino. Fidatevi di noi: Flag è senza dubbio uno degli album migliori di Taylor. A distanza di oltre trent’anni dalla sua prima uscita, ascoltatelo per il vostro piacere personale. Scoprirete quello che diventerà sicuramente uno dei vostri dischi preferiti. 

Tracklist

Company Man
Johnnie Comes Back
Day Tripper
I Will Not Lie for You
Brother Trucker
Is That the Way You Look?
B.S.U.R.
Rainy Day Man
Millworker
Up on the Roof
Chanson Française
Sleep Come Free Me

16 altri prodotti nella stessa categoria:

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

arrow_upward