UNCOMPRESSED WORLD: Audioph. Solo Piano

Esecutore: Artisti vari

Autore: Uncompressed World

Numero dischi: 1

Barcode: 4260191970049

Accustic Arts
CD
2017
ACCU004
2017-03-01
40,00 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Un intero disco dedicato a un solo strumento? Potrebbe davvero funzionare? Questi sono stati i primi interrogativi che si è posto lo staff della Accustic Arts Audiophile Recording all’inizio del 2012, quando ha iniziato a lavorare al quarto volume di Uncompressed World. A queste domande se ne è poi aggiunta un’altra, relativa a quale strumento si sarebbe dovuto scegliere. Sotto questo aspetto, la scelta è rapidamente caduta sul pianoforte. Alla domanda se sarebbe stato possibile realizzare una compilation dedicata interamente al pianoforte venne così data una risposta affermativa, perché le prospettive parevano decisamente positive. Questa decisione si basava anche sul fatto che non esistono due pianoforti uguali, siano essi Steinway, Grotrian-Steinweg, Bösendorfer o Yamaha. Questo accade perché ogni costruttore di pianoforti ha una sua filosofia ben precisa. Altre differenze emergono poi dallo stile esecutivo di ogni interprete e dalle tecnologie di registrazione adottate da ogni ingegnere del suono. In ogni caso, gli addetti ai lavori sono soliti definire la registrazione di un pianoforte come una delle imprese più difficili nel campo della riproduzione sonora. Questo fatto trova spiegazione non solo nell’amplissima escursione di frequenze di un pianoforte a coda (con le frequenze risonanti delle corde che oscillano tra i 27,5 e i 4200 Hz e le onde armoniche che si possono spingere fino ai 12 kHz), ma anche in un’altrettanto ampia escursione dinamica. Un altro aspetto di grande importanza è costituito dal fatto se il pianoforte si trova sul palcoscenico di una grande sala da concerti oppure in un piccolo studio di registrazione. Non bisogna poi trascurare il posizionamento dei microfoni durante le sessioni di registrazione. In genere, gli ingegneri del suono che si occupano del repertorio classico tendono a collocare i microfoni piuttosto lontano dallo strumento, in modo da ottenere un’immagine sonora indiretta, con una grande ariosità. Altri invece posizionano i microfoni molto vicini alla fonte che genera il suono, allo scopo di raggiungere un suono più intimo, che comprende anche i rumori ambientali. I martelletti e il pedale si sentono sempre con chiarezza. Inoltre, anche se potrebbe sembrare inconcepibile, in questo disco ha trovato spazio anche il canned piano: un suono campionato, eseguito su una tastiera midi ed editato con un laptop. Una sola raccomandazione: prima di leggere il booklet, ascoltate con attenzione tutto il disco, traccia dopo traccia, per cercare di scoprire quale brano non è stato eseguito con un “vero” pianoforte. Siamo assolutamente sicuri che questa ricerca vi garantirà un grande divertimento, così come questo viaggio musicale nel disco audiophile dedicato al pianoforte di Uncompressed World

Tracklist

Matthias Frey
Smile
Martin Tingvall
Debbie And The Dogs
Omar Sosa
Esperanza
Andreas Loh
Numinosa
Mathias Claus
Gruß an F.
Martin Vatter
Walchensee, Mondnacht
Michael Fiedler
Gedanken
Jesus Chucho Valdés
Adiva
Jorg Reiter
Sweet Delight
Lutz Gerlach e Ulrike Mai
4 rain
Kevin Malpass
Reflection
Wolfgang Dauner
Wendekreis des Steinbocks
Jin Ju
Sonata D958-Menuetto
Caroline Fischer
Valse impromptu
Claudius Tanski
Auf Flügeln des Gesanges
Lev Vinocour
The Seasons op. 37
Elisabeth Leonskaja
Frühlingslied op. 62 n. 6
Kirk Monteux
Eternal Desert (La Calima Edit)

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward