AA.VV: Opere per piano del XXI secolo

Esecutore: Stephan Schleiemacher,piano

Autore: Aa.vv

Numero dischi: 1

Barcode: 0760623185828

Mdg
CD
2014
MDG1858
2014-09-01
18,59 €
Tasse incluse
Quantità
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

Tradizione orientale Esiste – o è mai esistita – una tradizione musicale della Germania orientale? Nato e cresciuto a Halle an der Saale, nell’ex Germania orientale, Steffen Schleiermacher propone in questo splendido disco un viaggio alla ricerca delle radici musicali di quello che fu il suo paese con una bella antologia di opere per pianoforte dei suoi compositori più rappresentativi. Tra di essi figurano i nomi di alcuni dei suoi insegnanti di Lipsia e di altre città della Germania orientale come Siegfried Thiele, Friedrich Goldmann e Friedrich Schenker, che oggi sono tra i suoi amici più stretti, e di personalità musicali del calibro di Reiner Bredemeyer, Hermann Keller, Nikolaus Richter de Vroe, Knut Müller e Wolfgang Heising. Queste opere formano un programma sorprendentemente ricco e variegato, in grado di sfatare alcuni stereotipi sul panorama musicale dell’Europa orientale particolarmente duri a morire. Sorprendenti legami con l’Occidente Detto per gli appassionati ancora alle prime armi con questo repertorio, i compositori della Repubblica Democratica Tedesca non persero affatto i contatti con i loro colleghi del resto del mondo. Appassionato della musica francese per tutta la durata della sua vita, Friedrich Goldmann studiò con grande passione le opere di Olivier Messiaen e di Pierre Boulez e il Klavierstück n. 3 costituisce un omaggio esplicito allo stile di Messiaen. John Cage influenzò profondamente l’opera di Nikolaus Richter de Vroe e Thomas Müller non perse mai occasione per fare sapere che era necessario eseguire le opere di Stockhausen, Kurtág e Cage, facendo entrare alcuni degli esponenti più innovativi delle avanguardie europee nel repertorio della Repubblica Democratica Tedesca. Riflessioni politiche In ogni caso nella musica della Germania orientale la politica era sempre presente. Per fare un esempio, quando Friedrich Goldmann parlò nel suo Klavierstück n. 4 di un «idillio con il filo spinato» il riferimento ai posti fortificati di confine che separavano i due settori di Berlino non era certamente casuale. Un altro esempio molto significativo è costituito dalle indicazione che si leggono sulla partitura del Klavierstück n. 3 di Reiner Bredemeyer: «il musicista completa, aggiunge, commenta e si sincronizza con un mugolio a bocca chiusa», chiara allusione alla limitata libertà di parola che vigeva nella Repubblica Democratica Tedesca. Nel 1972 Friedrich Schenker intitolò una sua opera per pianoforte Hommage à ArnolD SCHönBErG. Sebbene oggi questo possa essere difficile da credere, nei paesi del Patto di Varsavia Arnold Schönberg fu considerato fino alla metà degli anni Settanta «un compositore formalisticamente indesiderabile». Se si tiene in debito conto questi fatti, si può capire qualcosa di più delle politiche culturali adottate dall’intelligentsia di Berlino Est. Una selezione pianistica Wolfgang Heising si è messo in grande evidenza soprattutto per l’impegno da lui profuso a favore degli strumenti meccanici e della produzione di Conlon Nancarrow. Le sue opere per pianoforte sono caratterizzate da una disarmante semplicità. Schade è basata esclusivamente sulle note che costituiscono il suo titolo (Es-C-H-A-D-E, cioè mi bemolle-do-si-la-re-mi), mentre Leuchtreklame si riferisce alla famosa insegna neon della Löffelfamilie di Lipsia, che aveva sempre qualche lettera spenta – un’allusione, questa, lontana anni luce dalla politica. Se esiste un comune denominatore in grado di unire le opere eseguite in questo disco da Steffen Schleiermacher, questo è senza dubbio la loro altissima qualità artistica, che saprà sicuramente conquistare anche gli appassionati dai gusti più esigenti.  

 

Steffen Schleiermacher su MDG:

 

MORTON FELDMAN

opere per violino e pianoforte

Andreas Seidel, violino

Steffen Schleiermacher, pianoforte

MDG1524 (CD alto prezzo)

 

AA.VV.

artefacts – opere per pianoforte degli anni cinquanta

Steffen Schleiermacher, pianoforte

MDG1821 (CD alto prezzo)

Tracklist

Friedrich Goldmann (1941-2009)
Vier Klavierstücke (1973)
- Allegro
- Lento assai
- Lento assai vivo
- Lento assai Allegro
Reiner Bredemeyer (1929-1995)
Klavierstück 3 (1969)
Siegfried Thiele (1934)
Abendphantasie (1988-89)
Thomas Müller (1939)
In memoriam F.G. (2009)
Friedrich Schenker (1942-2013)
Drei Klavierstücke (1975)
- Poco libero
- Andante, molto rubato
- Allegro
Klavierstück (1972)
Hommage à ArnolD SCHönBErG
Hermann Keller (1945)
Katzer-Variationen (2004)
Für Hans-Peter Jannoch (2002)
Für Reiner Bredemeyer (2005)
Für György Kurtág (2002)
Knut Müller (1963)
Tannit (2013)
Wolfgang Heisig (1952)
Absence
Leuchtreklame
Schade
Happy Birthday
Kein Ort. Nirgends
Sekundenweise
Nicolaus Richter de Vroe (1955)
Peridotit Steinstück #2 (2007)

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward