LASSO: Laudent Deum - Musica Sacra

Esecutore: His Majestys Sagbutts & Cornett

Autore: Lasso

Numero dischi: 1

Barcode: 0095115077825

Chandos
CD
Classica Vocale
2011
CHAN0778
2011-03-01
17,56 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Il Choir of St John’s College di Cambridge propone questo mese il terzo disco della proficua collaborazione con la Chandos, con la quale ha firmato di recente un accordo di esclusiva. Fondato negli anni Trenta del XVII secolo, il Choir of St John’s College vanta una lunga e gloriosa tradizione nel repertorio sacro e in questo disco presenta una splendida silloge di lavori sacri di Orlando di Lasso. A proposito del disco precedente, Hear My Words: Choral Classics from St John’s (CHSA5085), il critico del Telegraph scrisse: «Le voci bianche conferiscono lustro e freschezza alle sonorità e l’interpretazione è elegante e molto gradevole dalla prima all’ultima battuta». Lasso fu un compositore versatile e molto prolifico e uno dei musicisti più famosi della seconda metà del XVI secolo. A ventuno anni Lasso venne nominato direttore musicale della Chiesa di San Giovanni in Laterano a Roma, un posto di straordinario prestigio per un musicista così giovane. Sotto il nome di Lasso ci sono pervenute oltre duemila opere, tra cui messe, cantici, mottetti, passioni, inni e litanie in latino, ai quali si aggiungono numerosi brani profani in italiano, francese e tedesco. Sotto l’aspetto umano, Lasso aveva una personalità al tempo stesso carismatica e dimessa e fu affetto da bipolarismo, un disturbo che gli procurò una profonda infelicità ma che sotto l’aspetto creativo gli ispirò lavori originali e straordinariamente innovativi. Questo disco propone solo una piccolissima parte della sua sterminata produzione, in particolare 19 dei suoi oltre 750 mottetti pervenutici, due dei circa cento Magnificat e tre delle sue decine di brani strumentali. Sebbene si tratti di un assaggio estremamente limitato, questo programma tratteggia un ritratto fedele di un compositore dotato di una tecnica formidabile, di un infallibile talento nell’elaborazione delle strutture musicali e di un’insuperabile capacità di esaltare i testi con una musica di straordinaria bellezza che lo resero uno dei musicisti più richiesti nelle cappelle e nelle corti europee dell’alto Rinascimento. La maggior parte dei mottetti di Lasso sono basati su testi sacri. Una delle due opere a sette voci presentate in questo disco, Ecce nunc benedicite Dominum, presenta una struttura molto elaborata che consente di apprezzare l'affascinante scrittura vocale di Lasso, che non fa mai ricorso all'allora già loro espendiente del doppio coro. Veni in hortum meum conduce l'ascoltatore nel seducente universo biblico del Cantico dei Cantici. I due Magnificat che completano il programma di questo disco videro la luce almeno vent'anni più tardi. Il Magnificat O che vezzosa aurora venne scritto verso la metà degli anni Ottanta del XVI secolo. Buona parte di questo lavoro è basata su un madrigale a sei voci di Orazio Vecchi (1550-1605), pubblicato più o meno negli stessi anni. Rispetto al lavoro del compositore modenese, la versione di Lasso presenta sezioni a sei voci dai toni radiosi e ottimistici e sezioni a tre e a quattro voci dall'incedere austero e riflessivo.

Scarica

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward