RUBINSTEIN A.: Sonate per cello e piano

Esecutore: Jiri Barta, cello; Hamish Milne, piano

Autore: Rubinstein A.

Numero dischi: 1

Barcode: 0034571176604

Hyperion
CD
2009
CDA67660
2009-04-01
17,56 €
Tasse incluse
Quantità
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

Sebbene oggi sia ricordato soprattutto come uno dei più grandi virtuosi di pianoforte del XIX secolo, Anton Rubinstein fu anche un compositore molto apprezzato dai suoi contemporanei, autore di un gran numero di opere caratterizzate da una scrittura meravigliosamente fluida e accattivante. Questo splendido disco della Hyperion presenta le sue due Sonate per violoncello e pianoforte nellinterpretazione del violoncellista ceco Jiri Bárta e del pianista inglese Hamish Milne, particolarmente apprezzato dal pubblico e dalla critica per le sue eccezionali registrazioni dedicate al grande repertorio tardo romantico. Quando compose la Sonata n. 1 in re maggiore per violoncello e pianoforte op. 18 Rubinstein aveva superato da poco i ventanni, tuttavia questopera denota uno stile al tempo stesso elaborato e molto spontaneo, che per essere eseguito in maniera adeguata richiede un pianista dal talento monumentale e un violoncellista di altissimo livello. Se la scrittura di Rubinstein ricorda più lo stile di Mendelssohn che i canti popolari russi, non si può negare che nelle sue opere sia presenta un ardore inconfondibilmente slavo declinato secondo la particolarissima sensibilità dellautore. La Sonata n. 2 in sol maggiore per violoncello e pianoforte op. 39 vide la luce nel 1857, ma alcuni anni più tardi venne sottoposta a una profonda revisione. Rispetto allopera precedente, questa sonata denota una struttura decisamente più ampia e ambiziosa, vantando un movimento iniziale in forma sonata, un incantevole movimento lento, un vero scherzo e uno splendido finale. In realtà, per quanto la tipica struttura della forma-sonata sia più che evidente nel primo movimento, questo tempo presenta tutte le caratteristiche del genere della fantasia, passando con estrema naturalezza da un tema allaltro e vantando un tono effusivo simile a quello di una cadenza che viene equamente diviso tra i due strumenti. Il tema principale enunciato dal violoncello rivela un tono magniloquente che ricorda lo stile brahmsiano. Il repertorio ottocentesco per violoncello comprende opere di altissimo livello ma non è particolarmente ricco, un fatto che rende quasi incomprensibile loblio in cui sono cadute queste sonate subito dopo la morte del loro compositore. A nostro parere, La Sonata n. 2 meriterebbe di essere inserita regolarmente nei programmi delle società concertistiche.

JIRÍ BÁRTA E HAMISH MILNE SU HYPERION:

IGNAZ MOSCHELES
JOHANN NEPOMUK HUMMEL
SONATE PER VIOLONCELLO E PIANOFORTE
Jirí Bárta, violoncello
Hamish Milne, pianoforte
CDA67521 (1 CD alto prezzo)

Tracklist

Anton Rubinstein (1829-1894)

Sonata n. 1 in re maggiore per violoncello e pianoforte op. 18

Sonata n. 2 in sol maggiore per violoncello e pianoforte op. 39

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward