NICOLAI OTTO:Die Heimkehr des Verbannten

Esecutore: Robert-Schumann-Philharmonie, Beermann

Autore: Nicolai Otto

Numero dischi: 2

Barcode: 0761203765423

Cpo
CD
2017
CPO777654
2017-01-01
37,18 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Fino a non molto tempo fa il nome di Otto Nicolai era conosciuto presso gli appassionati di opera quasi esclusivamente per la sua opera comica Le allegre comari di Windsor, ma per fortuna un paio di anni fa la pubblicazione dell’opera Il templario da parte della CPO ha dato un contributo molto significativo a cambiare l’immagine della produzione di questo compositore. Eseguita per la prima volta a Torino nel 1840, Il templario fu accolta con unanime entusiasmo sia dal pubblico sia dalla stampa specializzata di tutto il mondo quando venne rimessa in scena a Chemnitz e poi registrata dalla CPO. Questo straordinario – e in gran parte imprevedibile – successo ha incoraggiato Burkhard Schmigun, direttore artistico della CPO, a registrare un altro allestimento di un’opera italiana di Nicolai messa in scena a Chemnitz, Die Heimkehr des Verbannten, che venne presentata a Milano nel 1841 con il titolo Il proscritto. Tre anni più tardi Die Heimkehr des Verbannten fu messa in scena a Vienna in una versione riveduta dallo stesso Nicolai, che nel corso di tre anni venne replicata ben 40 volte al Teatro dell’Opera di Corte. Durante la revisione dell’opera Nicolai riscrisse quasi tutta la musica. In seguito Nicolai continuò a rimaneggiare l’opera, di cui realizzò una terza versione, che fu tenuta a battesimo a Berlino nel 1849, pochi mesi dopo la morte dell’autore. Per la messa in scena moderna, il direttore del teatro lirico di Chemnitz ha deciso di riproporre la versione presentata per la prima volta a Vienna nel 1844. Se l’ouverture e le scene d’insieme rivelano evidenti analogie con lo stile dell’opera tedesca affermatosi con Il franco cacciatore di Carl Maria von Weber, le arie dei protagonisti sono chiaramente influenzate dal belcanto italiano. Questa magnifica opera ci fa capire chiaramente che la figura di Nicolai non può in alcun modo essere limitata alla pur splendida Allegre comari di Windsor! L’azione è ambientata nell’Inghilterra del XV secolo, durante la Guerra delle Rose. Molti anni prima Lord Arturo Norton era stata costretto ad andare in esilio all’estero. Credendolo morto, sua moglie Leonora sceglie di sposare il Conte Edmondo di Pembroke. Come facilmente prevedibile, il giorno delle nozze il marito di Leonora fa finalmente ritorno in patria. In un primo tempo, i due uomini cercando di fare valere i loro diritti a vivere con Leonora, ma alla fine Edmondo si ritira generosamente, restituendola all’amore di Arturo e rinunciando alla sua promessa sposa. Imprevedibilmente, questo gesto di magnanimità rende impossibile a Leonora decidere tra i due uomini e – alla fine – la spinge a farsi la propria vita.

Tracklist

Otto Nicolai (1810-1849)
Die Heimkehr des Verbannten (Il ritorno degli esuli), opera in tre atti

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward