De Macque: Sesto Libro De Madrigali

Esecutore: Solisti, WESER-RENAISSANCE, M.Cordes

Autore: De macque

Numero dischi: 1

Barcode: 0761203797721

Cpo
CD
2018
CPO777977
2018-11-01
18,59 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Madrigali del XVI secolo intrisi di una appassionante carica emozionale

Giovanni de Macque fu un esponente di spicco dell’ultima generazione dei compositori franco-fiamminghi stabilitisi in Italia tra il XV e il XVI secolo, che avrebbero dato un contributo determinante alla fioritura del grande Rinascimento europeo. Sebbene oggi il suo nome sia conosciuto solo dagli studiosi e da pochi appassionati di musica antica, de Macque godette di una vasta fama per tutta la sua esistenza. Nella sua vasta produzione spiccano soprattutto i madrigali a quattro, cinque e sei voci. In particolare, de Macque compose brani conosciuti come “madrigaletti” (il diminutivo si riferisce alla formazione più ridotta e al “tono leggero” della musica e dei contenuti del testo poetico), una raccolta di mottetti in latino da una a otto voci e parecchie opere strumentali, alcune delle quali sono state presentate in questo disco in alternanza ai lavori vocali. Tutti i brani in programma provengono dal Sesto Libro de’ Madrigali a cinque voci, che venne pubblicato a Venezia nel 1613, un anno prima della scomparsa del compositore. Sotto l’aspetto stilistico, questa raccolta abbraccia un ampio ventaglio di registri sia vocali sia strumentali. I testi messi in musica provengono sia dai topoi mitologici che andranno in seguito a confluire nella tradizione arcadica sia da temi dal carattere moralistico e religioso. A tutto questo si aggiungono ancora da un lato la serena dolcezza e il potere vivificante della natura e dall’altro la malinconia, la tristezza, il dolore e la disperazione degli amanti, sentimenti, situazioni e affetti che de Macque riuscì a esprimere nella sua musica con straordinaria immediatezza e un’incisività in grado di raggiungere il cuore anche del pubblico dei giorni nostri. Sotto questo aspetto, si può affermare che queste opere rivelano una grande varietà tematica e stilistica, di gran lunga superiore a quella di molti compositori coevi. De Macque compose anche parecchie opere per strumento a tastiera che ricoprono un posto di primaria importanza nella storia della musica e che avrebbero rivestito un ruolo fondamentale nello sviluppo della Scuola Napoletana del XVII secolo.

Tracklist

Giovanni de Macque (1548-1614)
Sesto Libro de Madrigali a cinque voci (Venezia 1613)
Capricci e canzoni per organo

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward