BEETHOVEN: Leonore - Cherubini:Sinf. in Do

Esecutore: Orchestre de Chambre de Lausanne

Autore: Beethoven

Numero dischi: 1

Barcode: 0760623185460

Mdg
SACD Ibrido
2014
MDGSA1854
2014-05-01
18,00 €
Tasse incluse
Quantità
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

Brezze rinfrescanti Da Losanna arriva un vento piacevolmente fresco! Nell’aria si sente anche un colpo di timpani, con Bertrand de Billy che ha deciso di registrare con la sua nuova orchestra l’unica sinfonia di Luigi Cherubini. Il nuovo direttore ospite dell’Orchestre de Chambre de Lausanne ha infatti scelto di abbinare in questo splendido disco il compositore fiorentino a Ludwig van Beethoven, con la partecipazione di una Maria Bengtsson in forma smagliante nei panni di una tormentata Medea. Sviluppi drammatici Nell’immaginario collettivo Beethoven e Cherubini sono legati da sempre l’uno al repertorio sinfonico e l’altro al melodramma, una contrapposizione fin troppo semplicistica che viene in parte confutata da questo disco. Beethoven è infatti rappresentato da due opere dai toni molto drammatici, una geniale aria giovanile intitolata Ah, perfido! e la prima delle ouverture che scrisse per la sua unica opera, Leonore, che in seguito sarebbe diventata famosa in ogni parte del mondo con il titolo Fidelio. Per convincersi di quanto Beethoven fosse a proprio agio in ambito drammatico basta ascoltare il modo impressionante con cui Maria Bengtsson inizia l’aria Ah perfido! Sorprese sinfoniche Cherubini scrisse la sua Sinfonia in re maggiore per il pubblico londinese, un fatto che contribuisce a spiegare la presenza di molti elementi haydniani in questa partitura. Tuttavia il grande maestro fiorentino non rimase aggrappato al grande maestro della sinfonia settecentesca e il suo vivace Minuetto avrebbe sicuramente suscitato l’ammirazione di Beethoven con la brillantezza della sua scrittura e il suo straordinario slancio ritmico. Date queste premesse, nessuno può stupirsi del fatto che Beethoven abbia nutrito una grandissima stima nei confronti di Cherubini; in fondo la sua lunga consuetudine con i teatri d’opera aveva finito per affinare e rendere sempre più fluida la sua vena melodica. La magia di Medea Dopo gli straordinari trionfi riportati negli anni Cinquanta da Maria Callas nel ruolo di Medea, il suo più grande capolavoro è definitivamente entrato nel grande repertorio lirico. Per la verità, i contemporanei ritenevano che quest’opera fosse fin troppo lunga. Per arginare questa critica, Cherubini tagliò oltre 500 battute, che sono state ricostruite nel 2013 utilizzando i raggi X per leggere cosa si celava sotto le cancellature. L’aria Vous voyez de vos fils è considerata uno dei brani più intensi della letteratura lirica di tutti i tempi e nella sua splendida interpretazione Maria Bengtsson ci offre la possibilità di vivere tutto il dramma e l’angoscia dell’eroina di Cherubini. Un’esperienza estremamente toccante, che avrete la possibilità di vivere con un incredibile realismo sonoro, grazie alla straordinaria fedeltà garantita dalla tecnologia 2+2+2 di questo SACD.

 

Già disponibile:

 

CARL PHILIPP EMANUEL BACH

sinfonie di berlino

Orchestre de Chambre de Lausanne, Christian Zacharias, direttore

MDGSA1824 (SACD alto prezzo)

Tracklist

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Ouverture Leonora I op. 138
Ah! perfido! op. 65
Luigi Cherubini (1760-1842)
Sinfonia in re maggiore (1815)
Vous voyez de vos fils (Médée)

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward