Shostakovich: Concerti X Cello Nn. 1 & 2

Esecutore: Dindo, cello; Danish National O., Noseda

Autore: Shostakovich

Numero dischi: 1

Barcode: 0095115509326

Chandos
SACD Ibrido
2012
CHANSA5093
2012-01-01
21,00 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Dmitri Shostakovich scrisse due concerti per violoncello e orchestra per il suo grande amico Mstislav Rostropovich. Il Concerto n. 1 venne composto nel 1959, un anno che si rivelò molto difficile per il compositore russo, che vide naufragare il suo secondo matrimonio e venne colpito da un serio disturbo alla mano destra chi lo limitò moltissimo sia nello scrivere sia nel suonare il pianoforte. Queste e altre spiacevoli vicissitudini personali costituiscono i principali elementi alla base di questo concerto dai toni foschi e implacabili. Gli spigolosi temi del primo movimento cozzano l’uno contro l’altro, mentre il movimento lento raggiunge abissi espressivi che Shostakovich aveva toccato solo in occasione del Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra, composto circa dieci anni prima. Per questo lavoro di ampio respiro Shostakovich si ispirò alla Sinfonia-Concerto per violoncello e orchestra di Sergei Prokofiev. Shostakovich amava moltissimo quest’opera, come confermò lo stesso Rostropovich, che disse che Shostakovich aveva ascoltato il disco così tante volte da rovinarlo completamente, al punto che alla fine, quando veniva messo sul giradischi, il disco emetteva solo più un ronzio indistinto. Il Concerto n. 2 vide la luce sette anni più tardi, nel 1966, e fu eseguito per la prima volta questo stesso anno, nel concerto organizzato per celebrare il sessantesimo compleanno del compositore, con Rostropovich nella parte del solista. Shostakovich decise di prendere parte a questo concerto solo all’ultimo minuto, in quanto era ancora sofferente di un recente infarto. Alla fine il compositore si recò al concerto e sia lui sia il nuovo concerto vennero accolti con un’ovazione trionfale. A proposito di questo lavoro, Rostropovich disse che «pur essendo meno esplosivo [del precedente], sotto il profilo dell’intensità espressiva questo concerto non è secondo a nessun’altra opera». Questo due caposaldi della letteratura orchestrale del XX secolo vengono eseguiti in questo splendido disco dal violoncellista Enrico Dindo, che Rostropovich ha definito «un violoncellista dotato di un talento eccezionale, un artista a tutto tondo e un musicista del tutto maturo, che riesce a trarre dal suo strumento un suono di straordinaria bellezza e dalle inflessioni inconfondibilmente italiane». Nel corso della sua carriera Dindo si è esibito al fianco di orchestre del calibro della BBC Philharmonic Orchestra, della Rotterdam Philharmonic Orchestra, dell’Orchestre National de France, della Toronto Symphony Orchestra e della Chicago Symphony Orchestra guidate da direttori di grande carisma come Valery Gergiev e Mstislav Rostropovich. In questo disco Dindo è accompagnato dalla Danish National Symphony Orchestra diretta da Gianandrea Noseda, artista esclusivo della Chandos.

 

La Danish NationalSymphony Orchestra su Chandos:

 

SERGEI PROKOFIEV

romeo e giulietta

Danish National Symphony Orchestra, Dmitri Kitaenko, direttore

CHAN9322(2) (2 CD alto prezzo)

«Sono rimasto del tutto conquistato da questo disco. Davvero elettrizzante» (American Record Guide).

 

BERNARD HERMANN

moby dick

Danish National Symphony Orchestra, Michael Schønwandt, direttore

CHSA5095 (SACD alto prezzo)

«Michael Schønwandte la Danish National Symphony Orchestra ci offrono una straordinaria interpretazione di questa splendida partitura» (SA-CD.net). 

Tracklist

Dmitri Shostakovich (1906-1975)
Concerto n. 1 in mi bemolle maggiore per violoncello e orchestra op. 107
Concerto n. 2 in sol maggiore per violoncello e orchestra op. 126

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward