LOUIS ARMSTRONG: Town Hall Concert Plus

Esecutore: Louis Armstrong and his Orchestra

Autore: Louis Armstrong

Numero dischi: 1

Barcode: 5060149622612

Pure Pleasure
LP
Jazz
2018
PPLPM1443
2018-02-01
32,00 €
Tasse incluse
Quantità
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

Questo imperdibile disco comprende sei brani tratti dal leggendario concerto tenuto nel 1947 da Louis Armstrong e dai suoi All Stars al Town Hall di New York e altri quattro che – pur non essendo così famosi – meritano comunque di essere ascoltati con la massima attenzione. In quel periodo lo stile esecutivo di Armstrong aveva raggiunto i suoi livelli più alti, al punto da lasciare sempre il pubblico esterrefatto, e la sua presenza aveva un effetto a dir poco euforizzante su tutti i musicisti che avevano la fortuna di suonare al suo fianco. Jack Teagarden non aveva mai suonato o cantato meglio (per rendersene conto, basta ascoltare “St James Infirmary”), così come Barney Bigard, Vic Dickenson, Johnny Hodges e tutti gli altri strumentisti che presero parte alla registrazione di questo disco. Questo disco si colloca su livelli artistici estremamente elevati, ma nessun membro della band – per quanto bene possa suonare – può nemmeno avvicinarsi alla brillantezza di Satchmo quando entra nel primo chorus di “Ain’t Misbehavin”, nel quale sfoggia l’assoluto controllo e la maestosità di un gabbiano in volo. Da parte sua, Teagarden suona molto bene in questo brano, ma – preso in mezzo tra il solo di Armstrong e la sua fantastica introduzione all’ultimo chorus – finisce per risultare (immeritatamente) perdente al confronto. “Pretty Mama” è un altro vero tour del force, con Louis che esegue un solo semplicemente esemplare sia per intensità sia per piacevolezza d’ascolto. I due brani eseguiti con Duke Ellington presentano numerosi motivi di interesse. Hodges suona meravigliosamente bene. Duke si mette in luce con alcuni soli pianistici in “Journey”, mentre Pops sfoggia il suo inimitabile timbro blues. “Snafu”, un brano dai toni vagamente bop, non sembra particolarmente adatto a Louis, un fatto che comunque non gli impedisce di fare un figurone con la magia della sua prodigiosa tromba. “Little Girl” e “Mahogany Hall” sono caratterizzate da una scrittura assai più semplice e Armstrong le esegue entrambe con uno stile più vicino a quello di New Orleans rispetto a quello che utilizzava normalmente in quegli anni. Kid Ory esegue uno splendido chorus in “Mahogany Hall”, mentre entrambi i batteristi si confermano su livelli veramente eccezionali. In ogni caso, in questo disco tutto funziona a meraviglia e la performance di Armstrong è brillante e quanto mai coinvolgente, che sarebbe un vero peccato perderselo. 

 

 Louis Armstrong, tromba e voce

Jack Teagarden, trombone e voce

Neal Hefti, tromba

Kid Ory, trombone

Johnny Hodges, sax contralto

Don Byas, sax tenore

Jimmy Hamilton, clarinetto

Johnny Guarnieri, pianforte

Billy Strayhorn, pianoforte

Duke Ellington, pianoforte

Bud Scott, chitarra

Red Callender, contrabbasso

Sid Catlett, batteria

Cozy Cole, batteria

Sonny Greer, batteria

e altri

 

Registrazione effettuata il 24 aprile del 1947 presso la Town Hall di New York City

Rimasterizzazione effettuata da Ray Staff presso l’Air Mastering, Lyndhurst Hall, Londra.    

Tracklist

Rockin\' Chair
Aint Misbehavin
Back O\'Town Blues
Long Long Journey
I Want A Little Girl
Mahogany Hall Stomp
Pennies From Heaven
St. James Infirmary
Save It, Pretty Mama
Someday Youll Be Sorry
Sugar
Snafu

16 altri prodotti nella stessa categoria:

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

arrow_upward