FARINA: Consort Music - Dresden 1627

Esecutore: Accademia del Ricercare, Pietro Brusca

Autore: Farina

Numero dischi: 1

Barcode: 0761203503421

Cpo
CD
2016
CPO555034
2016-08-01
12,91 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Parecchi musicologi continuano a considerare Carlo Farina niente più che il primo compositore della storia ad avere scritto opere basate su un programma chiaramente definito, un’asserzione basata soprattutto sul Capriccio stravagante, il suo capolavoro più noto. La straordinaria varietà espressiva e la scrittura sontuosa e perfettamente costruita delle altre sue opere consentono però di aggiungere nuovi dettagli all’immagine di questo compositore, che fu sicuramente molto più eclettico di quanto il pur apprezzabilissimo Capriccio stravagante possa indurci a credere. Ascoltando questo disco non si può che rimanere colpiti dal coraggio con cui Farina seppe utilizzare tutte le risorse tecniche ed espressive del violino, un fatto che lo rese uno dei modelli più importanti e duraturi per gli esponenti principali della nascente scuola strumentale tedesca, a partire da Johannes Schop per arrivare a Heinrich Ignaz Franz Biber e Johann Jakob Walther. Il secondo disco realizzato per la CPO dall’ensemble di strumenti originali Accademia del Ricercare diretta da Pietro Busca presenta una vasta silloge di danze a tre e quattro voci – tra cui pavane, gagliarde, brandi, correnti, balletti e mascherate – e la Sonata La Greca tratte dal Terzo libro delle pavane, gagliarde, brandi, mascherata, arie franzese, volte, corrente, sinfonie a tre e quattro voci e basso continuo fatto pubblicare da Farina a Dresda nel 1627. Se la sonata fu chiaramente concepita per strumenti ad arco, le danze possono essere eseguite molto bene anche da una formazione composta da viole da gamba, strumenti ad ancia incapsulata e flauti dolci, simile agli ensemble che proprio in quegli anni stavano conoscendo una grande fortuna nell’Inghilterra elisabettiana. Un esame comparativo approfondito delle danze di Farina consente di dimostrare che il compositore mantovano seppe compiere con le sue dieci sonate un passo decisivo verso la modernità, un fatto che appare evidente nella loro maggiore elaborazione formale e nel carattere più astratto, pensato per rendere queste opere musica da ascoltare e non più un semplice sottofondo d’atmosfera.

Tracklist

Carlo Farina (ca 1600-1639)
Brani scelti dal Terzo libro delle pavane, gagliarde, brandi, mascherata, arie franzese, volte, corrente, sinfonie a tre e quattro voci e basso continuo
- Brando à 4
- Pavana Seconda
- Galliarda Sesta Settima Sesta
- Corrente Seconda, Quarta, Seconda
- Volta Prima à 4
- Aria Franzesa Seconda
- Mascherada à 4
- Sonata Prima La Greca
- Pavana Seconda à 4
- Galliarda Tertia à 4
- Pavana Tertia à 4
- Galliarda Prima, Tertia, Sesta
- Balletto Allemanno
- Bourrée I Bourrée II
- Volta Prima à 4 (1628)

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward