BEETHOVEN: Musica per flauto e piano

Esecutore: artisti vari

Autore: Beethoven

Numero dischi: 1

Barcode: 0760623213569

Mdg
Sacd Ibrido
2019
MDGSA2135
2019-09-01
18,59 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Una lacuna da non trascurare Nella prima metà del XIX secolo nel repertorio flautistico si manifestò una grave lacuna, che ne penalizzò seriamente lo sviluppo. A rendere di nuovo attraente questo strumento agli occhi dei compositori fu il geniale Theobald Boehm, che aggiunse una serie di rivoluzionari miglioramenti tecnici al flauto traverso, uno strumento che fino ad allora era imperfetto, ma che in questo modo assunse sonorità molto più luminose. Composto dalla flautista Helen Dabringhaus e dal pianista Fil Liotis, il FlautoPiano Duo ci sorprende con un programma che brilla per arguzia e leggerezza virtuosistica, con una serie di opere poco note di un compositore del calibro di Ludwig van Beethoven. Una sbrigliata fantasia flautistica In un disco del genere, non può ovviamente mancare la Serenata op. 25 di Beethoven. Lo stesso compositore supervisionò l’arrangiamento di quest’opera per flauto e pianoforte, assegnando al flauto una parte molto impegnativa; essendo già allora uno dei musicisti più richiesti e ambiti di Vienna, non aveva evidentemente modo di occuparsene in prima persona. La paternità di questa sonata – che con ogni probabilità venne composta ancora a Bonn – è avvolta nella leggenda; quest’opera singolarmente agile e brillante ci offre un’immagine del tutto insolita del grande compositore dell’Eroica. Alla ricerca della chiave giusta Virtuoso di grande talento alla continua ricerca di un nuovo repertorio per lo strumento che aveva perfezionato, Theobald Boehm realizzò con grande abilità gli arrangiamenti di molte opere dai tratti spiccatamente virtuosistici. La sua trascrizione dell’Adagio del celebre Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra di Beethoven consente di apprezzarne una rilettura tipica del Primo Romanticismo, assegnando la complessa parte solistica del pianoforte a un flauto dalle risorse tecniche ed espressive sempre più versatili. Una scintillante cascata di note La non meno versatile Helen Dabringhaus esegue queste opere con un’assoluta padronanza tecnica e stilistica. La flautista riesce a padroneggiare la parte virtuosistica con scintillante leggerezza, ma sa anche sfoggiare una straordinaria bellezza sonora, come si può notare nei fitti dialoghi che intreccia con il pianista che la accompagna, Fil Liotis. Questo disco comprende anche la Sonata per corno e pianoforte op. 17 di Beethoven, presentata in un arrangiamento realizzato nello stesso periodo in cui fu scritta, e il divertente e brillantissimo Duetto per due flauti del 1792 scritto da un Beethoven appena ventiduenne (che vede la Dabringhaus affiancata dal bravissimo Vukan Milin), che contribuiscono a rendere questo delizioso SACD un titolo assolutamente imperdibile per chiunque voglia celebrare nel migliore dei modi il 250° anniversario della nascita di Beethoven.

 

Già disponibili:

 

AA.VV.

rendezvous – opere per flauto e pianoforte

Helen Dabringhaus, flauto

Sebastian Berakdar, pianoforte

MDGSA2043 (SACD alto prezzo)

 

BERNHARD MOLIQUE

integrale delle opere cameristiche – volume 2

Parnassus Akademie

MDG2132 (CD alto prezzo)

Tracklist

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Sonata in si bemolle maggiore per flauto e pianoforte WoO Anh. 4
Adagio del Concerto n. 1 in do maggiore per pianoforte e orchestra op. 15 (arrangiamento per flauto e pianoforte di Theobald Boehm)
Serenata in re maggiore per flauto, violino e viola op. 25 (arrangiamento per flauto e pianoforte di Ludwig van Beethoven op. 41)
Duetto in sol maggiore per due flauti WoO 26 (1792)
Sonata in fa maggiore per corno e pianoforte op. 17 (1801; arrangiamento per flauto e pianoforte pubblicato dopo il 1830)

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward