AA.VV.: Concerti per clarinetto

Esecutore: V.Soltan,clarinetto;Hamburger Symphonikr

Autore: Aa.vv.

Numero dischi: 1

Barcode: 0760623196466

Mdg
SACD Ibrido
2016
MDGSA1964
2016-07-01
18,59 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Disco d’esordio Uno stupefacente virtuosismo, una tavolozza sonora di meravigliosa bellezza e un’espressione intrisa di un incontenibile vigore: nel suo album d’esordio il giovane clarinettista bielorusso Vladimir Soltan ci permette di apprezzare tutta la sua arte con lo splendido accompagnamento di un Hamburger Symphoniker in forma veramente smagliante. Sotto la bacchetta del suo direttore José Luiz Gómez questa orchestra supera se stessa in una esaltante gara concertante con il solista. Un programma molto impegnativo La parte solistica del Concerto per clarinetto e orchestra di Carl Nielsen deve essere sembrata semplicemente ineseguibile ai professori d’orchestra e al pubblico che prese parte alla prima esecuzione assoluta di quest’opera. Infatti il grande compositore danese sfruttò fino in fondo i registri più grave e più acuto del clarinetto, adottò un’escursione dinamica estremamente ampia, che va da impalpabili pianissimo a fortissimo quanto mai impetuosi, e anche la diteggiatura richiede una padronanza tecnica fuori dal comune. Nel corso di questo concerto il clarinetto si trova a dover affrontare più volte la brillantissima performance dell’orchestra. Per finire, va sottolineata una caratteristica veramente curiosa nell’orchestrazione per il resto del tutto lineare di questo concerto, vale a dire la presenza di un tamburo rullante, che si propone continuamente in un ruolo di primo piano, a volte con un ritmo martellante e a volte intessendo duetti con il clarinetto, nel più tipico stile cameristico. Una temerarietà popolare Nella sua Première Rhapsodie, Claude Debussy si concentrò soprattutto sulla bellezza tonale, evocando un’atmosfera di incantevole suggestione, nella quale lo strumento solista va spesso a integrarsi nel panneggio orchestrale. Il Concerto di Jean Françaix è invece basato su un virtuosismo dai toni quasi temerari, che vede protagonista non solo il clarinetto, ma tutta l’orchestra. Come succede spesso nella produzione di Françaix, quest’opera garantisce un ascolto molto divertente, che trova linfa nelle stuzzicanti armonie che il compositore francese traeva e rivisitava dai motivi di maggiore successo della sua epoca. Quando venne portato a termine, quest’opera caratterizzata da un’orchestrazione meravigliosamente frivola fece nascere in molti il dubbio che fosse tecnicamente ineseguibile, mentre oggi è diventata uno dei massimi capisaldi della letteratura per clarinetto e orchestra. Una dimensione di straordinaria piacevolezza Il preciso lavoro di squadra che contraddistingue questo splendido disco di Vladimir Soltan e degli Hamburger Symphoniker costituisce un must veramente imperdibile per tutti gli appassionati della grande musica. Nella loro interpretazione, tutte le opere in programma esprimono un’incontenibile joie de vivre, che contribuisce a rendere l’ascolto quanto mai piacevole. Questa meravigliosa esperienza d’ascolto viene ulteriormente esaltata dall’immagine sonora tridimensionale resa possibile dalla innovativa tecnologia 2+2+2 di cui la MDG detiene l’esclusiva, che vi darà l’impressione di essere stati trasportati per magia nel bel mezzo di una sala da concerto. Per questo motivo, vi consigliamo di allacciarvi le cinture di sicurezza!

Tracklist

Carl Nielsen (1865-1931)
Concerto per clarinetto e orchestra op. 57
Claude Debussy (1862-1918)
Première Rhapsodie per clarinetto e orchestra
Jean Françaix (1912-1997)
Concerto per clarinetto e orchestra

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward