Klemperer dirige Beethoven - Brahms - Mahler

Esecutore: Kolner Rundfunk-Sinfonie Orchester, Otto Klemperer

Autore: N/A

Numero dischi: 1

Barcode: 0827565021123

Fuori catalogo dal: 01/01/2010

Medici Masters
CD
2007
MM005
2007-09-01
15,00 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo
Otto Klemperer (1885-1973) nacque a Breslau e studiò a Berlino, debuttando come direttore nel 1906, ad appena 21 anni. Lamicizia con Gustav Mahler gli consentì di ottenere nel 1907 un incarico presso lOpera Tedesca di Praga, cui seguirono diversi altri incarichi, tra cui quello che lo vide protagonista dal 1917 al 1924 a Colonia. In seguito iniziò a collaborare con la Kroll Opera di Berlino. Con lavvento del regime nazista, Klemperer abbandonò Berlino, trasferendosi in Austria, in Svizzera e infine a Los Angeles, dove entrò in contatto con tutte le principali orchestre americane. Dopo la fine della seconda guerra mondiale, Klemperer fece ritorno in Europa, stabilendosi nel 1947 a Londra, dove si consacrò tra i migliori direttori della sua epoca accanto a Erich Kleiber, Bruno Walter e Wilhelm Furtwängler. I suoi crescenti successi spinsero Walter Legge a fargli affidare nel 1959 il posto di direttore principale della Philharmonia Orchestra, che mantenne fino al 1971. Oggi Klemperer è conosciuto soprattutto per le sue straordinarie registrazioni beethoveniane e brahmsiane. La sua lettura dellOuverture Egmont fissata su disco in studio nel 1957 è ancora in catalogo, al pari della Prima Sinfonia di Brahms incisa tra il 1956 e il 1957, entrambe ristampate numerose volte. Queste interpretazioni live realizzate a Colonia un paio di anni prima vedono il direttore tedesco allapice dei suoi ragguardevoli mezzi tecnici ed espressivi e, grazie alla loro incontenibile energia e alla loro maggiore spontaneità, rappresentano unimportantissima addizione alla discografia di Klemperer, che non mancherà di essere apprezzata dagli appassionati di tutto il mondo. Realizzata facendo ricorso ai master originali, questa incisione denota una straordinaria qualità tecnica. Gli stretti rapporti che Klemperer mantenne con Mahler tra il 1905 e il 1910 (negli ultimi tre anni in qualità di assistente del compositore nelle prove delle ultime sinfonie), rendono le incisioni del direttore tedesco tra i documenti più preziosi per scoprire le vere intenzioni di Mahler. Klemperer non incise mai ufficialmente i Kindertotenlieder, lunica esecuzione di cui si sia conservata memoria è costituita da una registrazione non autorizzata effettuata nel 1951 presso il Concertgebouw di Amsterdam con Kathleen Ferrier. Anche in questo caso, il master originale garantisce una qualità sonora semplicemente straordinaria. Questa incisione del celebre ciclo liederistico mahleriano che vede assoluto protagonista George London (1920-1985) riveste una grandissima importanza e non mancherà di suscitare linteresse dei numerosi fan del grande basso canadese, che ebbe la sfortuna di vedersi troncare prematuramente la carriera da una paralisi alle corde vocali diagnosticatagli nel 1967. London debuttò in Europa allOpera di Stato di Vienna nel 1949, vestendo di panni di Amonasro nellAida di Giuseppe Verdi. Il suo successo fu immediato e gli consentì di esibirsi in tutti i teatri più importanti dellEuropa e degli Stati Uniti. Nel 1960 fu il primo cantante nordamericano a cantare il ruolo del protagonista nel Boris Godunov di Mussorgsky al Teatro Bolshoi di Mosca. Per tutto il corso della sua carriera, London incise numerosi dischi sia per la Decca sia per la Sony.
Registrazioni effettuate il 28 maggio del 1955 (Beethoven) e il 17 ottobre del 1955 (Brahms e Mahler) presso la Saal 1, Funkhaus, WDR Köln.

Tracklist

Ludwig van Beethoven (1770-1827)

Ouverture Egmont

Johannes Brahms (1833-1897)

Sinfonia n. 1 in do minore op. 68

Gustav Mahler (1860-1911)

Kindertotenlieder

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward