GRAUN: Silla

Esecutore: Bejun Mehta, Valer Sabadus, Hagen Matzeit, Samuel Marino, Eleonora Bellocci, Roberta Invernizzi, Mert Süngü; Coro Maghini, Innsbrucker Festwochenorchester, Alessandro De Marchi, direttore

Autore: Graun

Numero dischi: 3

Barcode: 0761203558629

Cpo
CD
Classica Vocale
2023
CPO555586
2023-05-01
55,77 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

L’elettrizzante riscoperta di un’opera dimenticata da secoli

Nel 2022 alle Innsbrucker Festwochen venne messo in scena il Silla di Carl Heinrich Graun, nuova eccezionale riscoperta di un’opera seria caduta da tempo nell’oblio messa a segno dal celebre festival austriaco. Il libretto è basato su uno “scritto drammatico” firmato nientemeno che dal re di Prussia Federico II, grande amante e mecenate della musica. La vicenda dell’opera ruota intorno alla figura del dittatore romano Lucio Cornelio Silla, che instaurò un sanguinoso regime di terrore per poi – con somma sorpresa di tutti – abdicare e ritirarsi a vita privata. Naturalmente, come imponevano le regole dell’opera seria del XVIII secolo, il protagonista non si distingue solo nell’ambito politico e militare, ma si dedica con trasporto anche agli affari di cuore. Protagonisti assoluti sia dell’allestimento scenico sia della registrazione sono Bejun Mehta e Valer Sabadus, due dei controtenori più celebrati oggi in circolazione. Dopo la prima esecuzione in teatro, il critico dell’autorevole Neue Musikzeitung scrisse: «Il Silla ha ottenuto un grande successo e grazie soprattutto alla straordinaria intensità drammatica che pervade il secondo atto – può essere legittimamente annoverato come una delle più appassionanti opere serie composte verso la metà del XVIII secolo. Entusiastici applausi sono stati rivolti soprattutto ai cantanti solisti, al brillante e teatralissimo piglio con cui Alessandro De Marchi ha diretto con mano sicura la Innsbruck Festival Orchestra e alla piacevolissima (e sorprendente) riscoperta di un’opera seria del tardo Barocco scritta intorno al 1750, che ha affascinato sia il pubblico sia la critica».

Bejun Mehta, Valer Sabadus, Hagen Matzeit, Samuel Marino, Eleonora Bellocci, Roberta Invernizzi, Mert Süngü

Coro Maghini, Innsbrucker Festwochenorchester, Alessandro De Marchi, direttore

Carl Heinrich Graun (1703-1759)

Silla, dramma per musica in tre atti su libretto di Federico II

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward