DINAH WASHINGTON: Back to the Blues

Esecutore: D.Washington, M.Lowe, G.Divivier

Autore: Dinah Washington

Numero dischi: 1

Barcode: 5060149622407

Pure Pleasure
LP
Jazz
2016
PPSR25189
2016-09-01
32,00 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

In questo disco di sorprendente bellezza Dinah Washington esegue una serie di brani arrangiati e diretti da Fred Norman, tra i quali spicca “The Blues Ain’t Nothin’ But a Woman Cryin’ For Her Man”. «Sebbene nel corso degli anni Cinquanta Dinah Washington fosse unanimemente considerata l’interprete più carismatica del R&B, nel 1962, poco prima della sua scomparsa il celebre arrangiatore e direttore d’orchestra Fred Norman scrisse per lei una serie di bellissimi brani jazz. La qualità della musica è decisamente alta e la Washington improvvisa e swinga alla grande e la sua voce raggiunge più volte quegli impressionanti fortissimo che avevano contribuito a renderla famosa in ogni parte del mondo» (Steve Voce) «Prima del suo grande successo del 1959 “What a Difference a Day Makes”, quasi tutti gli album di Dinah Washington – in qualunque stile rientrassero – riuscivano a catturare l’interesse degli appassionati di jazz. In ogni caso, dopo il suo imprevedibile successo riportato nelle hit-parade pop, molte sessioni di registrazione realizzate dalla Washington per la Mercury e la Roulette nel corso dei suoi ultimi quattro anni di vita si allinearono a logiche decisamente commerciali, con arrangiamenti per archi che si sarebbero adattati meglio a cantanti country che blues e la Washington che sembrava quasi fare una parodia di se stessa con performance dai toni decisamente eccessivi. Per fortuna, questo disco del 1963 costituisce un’apprezzabile eccezione, presentando un programma di blues che vede la Washington fare ritorno alle sue origini, affiancata da una eccellente big band jazz, alla quale di tanto in tanto vanno ad aggiungersi gli archi e la voce di coriste. I tenorsassofonisti Eddie Chamblee e Illinois Jacquet in mettono in grande evidenza in una serie di brillanti assoli, così come il chitarrista Billy Butler e – probabilmente – il trombettista Joe Newman. Secondo molti critici di jazz, Back to the Blues sarebbe il disco di maggior successo della Washington dai tempi in cui eseguiva i brani che avevano reso celebre in precedenza Bessie Smith, anche grazie all’eccellente livello della formazione orchestrale che la accompagna e allo straordinario stato di grazia di cui godeva questa cantante dallo sconfinato talento. Con questo disco, la Washington dimostrò di avere una straordinaria congenialità con questi brani blues» (Scott Yannow, AMG).

 

Dinah Washington, voce
Fred Norman, arrangiamenti e direzione
Illinois Jacquet, sax tenore
Eddie Chamblee, sax tenore
Jack Wilson, pianoforte
Patti Bown, pianoforte
Jimmy Sigler, organo
Everett Barksdale, chitarra
Billy Butler, chitarra
George Duvivier, contrabbasso
Jimmy Thomas, batteria
Osie Johnson, batteria

Tracklist

The Blues Ain\'t Nothin\' But A Woman Cryin\' For Her Man
Romance In the Dark
You\'ve Been A Good Old Wagon
Let Me Be the First To Know
How Long, How Long blues
Don\'t Come Running Back To Me
It\'s A Mean Old Man\'s World
Key To the Highway
If I Never Get To Heaven
Duck Before You Drown
No Hard Feelings
Nobody Knows the Way I Feel This Morning

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward