DRAESEKE: Quartetti per archi - Vol.1

Esecutore: Constanze Quartet

Autore: Draeseke

Numero dischi: 1

Barcode: 0761203528127

Cpo
CD
2019
CPO555281
2019-11-01
12,91 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Il primo volume dell’integrale dei quartetti per archi di Felix Draeseke

Il primo disco realizzato da Constanze Quartet di Salisburgo per la CPO segna l’inizio della prima integrale dei quartetti per archi di Felix Draeseke, uno dei più eminenti compositori tedeschi della seconda metà del XIX secolo, tra gli esponenti di punta della Scuola dei Giovani Tedeschi, nonché contemporaneo di alcuni giganti della musica come Franz Liszt, Richard Wagner e Johannes Brahms. I quartetti per archi di Draeseke presentano uno stile estremamente peculiare. In particolare, in queste opere si incontrano spesso influssi di Wagner, non sotto forma di semplici imitazioni dello stile dell’autore del Tristano, ma come rielaborazioni creative e molto personali delle opere dei compositori classici, nella forma in cui erano state trasmesse a Draeseke da Wagner. In queste opere è possibile notare in maniera molto nitida l’idea di un “legame melodico”, che non solo innerva i diversi movimenti, ma funge anche da importante elemento unificatore. Questi due quartetti confermano parola per parola il giudizio espresso da Christoph Schlüren, uno dei maggiori studiosi di Draeseke: «prima di ogni altra cosa, lo stile di Draeseke presenta un carattere spiccatamente lirico, ma allo stesso tempo rivela una fascinosa asprezza, che gli consente di addentrarsi in atmosfere cupe e introverse con una ineguagliabile fantasia. Le sue ampie linee melodiche sembrano pensate apposta per elaborazioni contrappuntistiche e – per gli standard tedeschi dell’epoca – la ritmica appare particolarmente mossa e variata. Sotto il profilo squisitamente stilistico, da queste opere emergono parecchie analogie non solo tra Draeseke e Beethoven, ma anche tra Draeseke e Mendelssohn, in quanto il brillante ed elaborato linguaggio armonico di Draeseke, non di rado caratterizzato dalla presenza di imprevedibili modulazioni, può essere considerato come una sorta di originale prosecuzione e di personalissimo sviluppo degli ideali “progressivi” dei Giovani Tedeschi, espressi a partire da Wagner e da Liszt. La straordinaria statura di Draeseke come compositore di quartetti per archi si basa soprattutto sull’eccezionale magistero architettonico che seppe applicare in un genere in cui Beethoven e Schubert avevano saputo creare qualche decennio prima una serie di capolavori insuperabili, ma dove Draeseke – con Brahms, Ciaikovsky e l’ultimo Dvorák – partendo dalle esperienze di Mendelssohn e Schumann seppe creare opere del tutto innovative».

Tracklist

Felix Draeseke (1835-1913)
Quartetto n. 1 per archi op. 27
Quartetto n. 2 per archi op. 35

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward