Meinardus L.:luther In Worms - Oratorio

Esecutore: Rheinische Cantorei; Concerto Koln,H.Max

Autore: Meinardus l.

Numero dischi: 2

Barcode: 0761203754021

Cpo
CD
2015
CPO777540
2015-07-01
37,18 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Nel corso degli ultimi anni l’iniziatore della Riforma protestante Martin Lutero è stato oggetto di numerosi eventi e di molti progetti editoriali, in preparazione delle celebrazioni del quinto centenario della Riforma in programma nel 2017. Per onorare questa importante ricorrenza storica e religiosa, la CPO presenta questo mese l’oratorio Luther in Worms di Ludwig Meinardus, registrato durante la ventiduesima edizione del Festival di Knechtsteden. Hermann Max dirige questo ampio oratorio dai toni operistici che molti addetti ai lavori considerano l’opera più rappresentativa di Meinardus con la celebre formazione di strumenti originali Concerto Köln e un cast di cantanti di alto livello. Per dedicarsi alla carriera musicale Meinardus dovette affrontare parecchie difficoltà, tra cui la netta opposizione dei suoi genitori e una serie di giudizi decisamente severi di Schumann e di Mendelssohn, ma alla fine trovò la sua strada entrando a fare parte di un movimento pietista, nel quale la fede protestante andava a braccetto con le convinzioni nazionalistiche. Nonostante questo, le sua opera principale non si limita a vuote espressioni retoriche e a ostentazioni eroiche, ma ha in serbo per gli appassionati del repertorio meno conosciuto parecchie sorprese, tra le quali meritano di essere citati i tratti con cui viene caratterizzata la figura di Lutero. Meinardus definì Luther in Worms un «dramma idealistico», al quale diede un profilo chiaramente operistico comprendente tra le altre cose effetti spaziali (con fanfare di ottoni posizionate sull’alto delle torri, il precipitoso arrivo di cavalieri al galoppo e la stentorea proclamazione di editti da parte degli araldi imperiali). L’oratorio è diviso in due parti, la prima intitolata «Il viaggio a Worms» e la seconda «Prima l’imperatore e l’impero». Dopo la prima esecuzione in concerto del Luther in Worms, il critico del sito klassik.com scrisse: «La partitura di Meinardus prevede un organico molto vasto. Oltre a un’orchestra di grandi dimensioni sono infatti richiesti sette voci soliste, un folto coro misto in diverse formazioni, che a tratti deve diventare un doppio coro, e addirittura un coro di voci bianche. Per questo straordinario impegno la Rheinische Kantorei si è presentata con un coro misto, formazioni di voci femminili e maschili e un gruppo che a tratti si trasforma in un triplo coro, offrendo agli occhi e alle orecchie degli spettatori la possibilità di immergersi in un suono corale perfetto in considerazione sia del bilanciamento sia dell’articolazione del testo. Hermann Max dirige con insuperabile autorevolezza un Concerto Köln in formazione numerosa, adottando tempo agili e scattanti e superando i passaggi più complessi con assoluta serenità» (recensione del concerto pubblicata sul sito web klassik.com nel settembre del 2013).

Tracklist

Ludwig Meinardus (1827-1896)
Luther in Worms, oratorio in due parti per soli, coro e orchestra op. 36 su versi di Wilhelm Rossmann, dalla prima edizione pubblicata nel 1876/1883; nuova versione a cura di Klaus G. Werner Matthias Vieweg

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward