BALANCHINE: JEWELS

Esecutore: Mariinsky Ballet & Orchestra

Autore: Balanchine

Numero dischi: 1

Barcode: 0822231851424

Mariinsky
DVD
2011
MARDVD0514
2011-10-01
27,88 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Prima di emigrare in Occidente, George Balanchine portò a termine i suoi studi a San Pietroburgo (allora Leningrado) e iniziò la sua carriera al Teatro Accademico di Stato, l’attuale Teatro Mariinsky. Il balletto Jewels venne concepito negli ultimi anni della sua carriera di coreografo e fu eseguito per la prima volta nel 1967 dal New York City Ballet. Sebbene sia stato presentato al pubblico del Mariinsky solo nel 1999, Jewels fa parte da sempre del repertorio del Corpo di Ballo del Mariinsky, che lo ha eseguito in ogni parte del mondo riportando ogni volta veri e propri trionfi. Questa versione, filmata al Teatro Mariinsky da Brian Large, vede protagonisti alcuni dei migliori danzatori del Mariinsky, tra cui Ulyana Lopatkina, Igor Zelensky e Andrian Fadeyev, accompagnati brillantemente dall’Orchestra del Teatro Mariinsky diretta da Tugan Sokhiev. Il programma è corredato da un’interessante intervista esclusiva con il direttore artistico del Mariinsky Valery Gergiev. Considerato il primo balletto astratto della storia della danza, Jewels è diviso in tre atti, Smeraldi, Rubini e Diamanti, basati rispettivamente su musica di Gabriel Fauré, Igor Stravinsky e Piotr Ilic Ciaikovsky. Sotto l’aspetto espressivo e stilistico, i tre atti non potrebbero essere più diversi tra loro, avendo come unico elemento comune i favolosi costumi delle danzatrici ornati dai colori delle pietre preziose citate nel titolo. Nell’atto iniziale Smeraldi, le ballerine volteggiano in lunghi costumi di tulle verde su una coreografia languida e di morbida leggerezza che ricorda lo stile della scuola francese del XIX secolo basata sulla musica di Gabriel Fauré. Accompagnato dal Capriccio per pianoforte e orchestra di Igor Stravinsky, il vivace secondo atto intitolato Rubini presenta uno spiccato carattere e un notevole temperamento, con movenze dai tratti spigolosi che sembrano voler evocare certi scorci della New York moderna. Diamanti si riallaccia invece alla Russia zarista, con le danzatrici, abbigliate con meravigliosi tutù bianchi, che interpretano gli ultimi tre movimenti della Terza Sinfonia di Ciaikovsky. 

Tracklist

George Balanchine
Jewels

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward