MAHLER: Das klagende Lied - Blumine

Esecutore: Beethoven Orchester Bonn, S.Blunier

Autore: Mahler

Numero dischi: 1

Barcode: 0760623180465

Mdg
SACD Ibrido
2013
MDGSA1804
2013-04-01
18,59 €
Tasse incluse
Quantità
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

 

Grandi contrasti timbrici La carriera compositiva di Mahler non iniziò in maniera facilissima, come dimostrano alcuni lavori giovanili che – non soddisfacendo pienamente i gusti dell’autore – vennero inesorabilmente distrutti. Quando finalmente Das klagende Lied riuscì a superare l’esame dell’esigentissimo compositore, Mahler scrisse: «Questo è il primo lavoro in cui riesco a riconoscermi come Mahler!». Questo disco della MDG consente di notare il grande contrasto timbrico ed espressivo tra l’Andante, l’unico frammento portato a termine da Mahler della Decima Sinfonia, e Blumine, l’Andante scritto per la PrimaSinfonia e poi scartato. Questo affascinante viaggio alla scoperta dello stile mahleriano ci viene proposto da una Beethoven Orchester Bonn in forma smagliante guidata con piglio e molto buon gusto da un ispirato Stefan Blunier. Una vera scoperta Le opere giovanili di Mahler non presentano tutti gli elementi che avrebbero caratterizzato le sinfonie e i cicli liederistici successivi, tra cui l’ironia corrosiva, il senso della tragedia incombente, la serena vena cantabile, la profonda serietà e la perenne coesistenza di sezioni colte dai toni poetici e di più estroversi spunti popolari. Tutti questi elementi vengono presentati sul palcoscenico di una favola raccapricciante che porta alla luce il profondo malessere psicologico del compositore. Rivelazioni allarmanti Mahler oscillò per tutta la durata della sua vita tra un’euforia entusiasta e una profonda depressione. In particolare, in lui visse sempre la convinzione che non sarebbe mai riuscito a portare a termine la DecimaSinfonia, la stessa “maledizione” che avrebbe fatto fermare alla Nona Beethoven, Schubert e Bruckner. Per cercare di sfuggire a questo tragico destino, Mahler decise di non includere nel computo delle sinfonie due cicli liederistici. Alcune annotazioni vergate a margine del manoscritto rivelano in maniera evidente la sua disperazione: «Vivere per te! Morire per te! Almschi!». Date queste premesse, non è affatto avventato pensare che la stessa sorte sia toccata a Blumine, l’idilliaco Andante composto come secondo movimento della Prima Sinfonia. Anche in questo lavoro si può notare l’ombra tenebrosa di un Destino maligno attendere il compositore dietro l’angolo. Un’immagine sonora semplicemente sontuosa Negli ultimi anni Stefan Blunier ha permesso alla Beethoven Orchester Bonn di raggiungere una solida posizione nel sempre più difficile mercato discografico di oggi grazie a programmi di grande interesse e a una disposizione molto intelligente. Questo splendido SACD multicanale realizzato con la tecnologia 2+2+2 sviluppata dalla MDG colloca l’orchestra diretta da Blunier in un palcoscenico sonoro di sensazionale realismo. Con la sua direzione espressiva e una riproduzione sonora apparentemente priva di forzature, questo disco riesce a superare la sfida posta da queste straordinarie opere, la cui tavolozza sonora spazia dai colori morbidi e setosi delle viole all’incontenibile energia dei fortissimo a piena orchestra.

 

La Beethoven OrchesterBonn su MDG:

 

LUDWIG VAN BEETHOVEN

sinfonie n. 1 e n. 5

Beethoven Orchester Bonn, Stefan Blunier, direttore

MDGSA1756 (SACD alto prezzo)

 

AA.VV.

opere orchestrali di compositori russi

Beethoven Orchester Bonn, Stefan Blunier, direttore

MDGSA1761 (SACD alto prezzo)

Tracklist

Gustav Mahler (1860-1911)
Das klagende Lied
Blumine
Sinfonia n. 10 in fa diesis maggiore (Adagio)

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward