GOLDMARK KARL: Poemi sinfonici - Vol.2

Esecutore: Bamberger Symphoniker, Fabrice Bollon

Autore: Goldmark Karl

Numero dischi: 1

Barcode: 0761203525126

Cpo
CD
2020
CPO555251
2020-10-01
18,50 €
Tasse incluse
Quantità
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

Il secondo volume dell’integrale dei poemi sinfonici di Karl Goldmark

Tutti sanno che Carl Goldmark non fu un grande specialista del genere sinfonico. I suoi pochi contributi a questo genere, un’opera giovanile andata in parte perduta e la Seconda Sinfonia op. 35, non aggiungono molto al significato complessivo della sua produzione e il Ländliche Hochzeit, al quale lo stesso compositore appose sul frontespizio il termine generico di “sinfonia”, non fa altro che confermare che questo grande maestro della tavolozza orchestrale si distinse soprattutto nei brani descrittivi e di carattere. Per riuscire a dare il meglio di se stesso, Goldmark aveva chiaramente bisogno di un “pretesto” programmatico o drammatico, fatto che spiega perché la sua fama sia tuttora legata da un lato a opere teatrali come Die Königin von Saba e dall’altro alle sue ouverture da concerto. Come affermò lo stesso Goldmark, per stimolare la sua creatività il compositore aveva bisogno di qualche cambiamento, un fatto che lo spinse più volte a scegliere temi e soggetti sempre più particolari e talora provocatori. Ponendosi in linea con la visione di Goldmark, questo nuovo disco realizzato dai Bamberger Symphoniker diretti da Fabrice Bollon presenta un programma ugualmente composito, andando ad arricchire quello proposto nel primo volume di questa splendida integrale (CPO555160) con tre ouverture da concerto dai toni molto vivaci, Im Frühling (In primavera), In Italien (In Italia) e Aus Jugendtagen (Dai giorni della giovinezza), i preludi delle sue ultime due opere, Götz von Berlichingen ed Ein Wintermärchen (Il racconto d’inverno) e un’imperdibile rarità costituita dal poema sinfonico Zrinyi, un commovente monumento musicale all’omonimo eroe croato-ungherese, con il quale Goldmark voleva esprimere un devoto omaggio all’Ungheria, la nazione in cui aveva visto la luce.

Bamberger Symphoniker, Fabrice Bollon, direttore

Karl Goldmark (1830-1915)

Ouverture da concerto Im Frühling op. 36

Poema sinfonico Zrinyi op. 47

Ouverture In Italien op. 49

Preludio a Götz von Berlichingen

Ouverture a Aus Jugendtagen

Preludio a Ein Wintermärchen

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward