SCHMITT: Salmo 47 - La Tragedia di Salom& -

Esecutore: Sao Paulo Symphony Orchestra, Tortelier

Autore: Schmitt

Numero dischi: 1

Barcode: 0095115509029

Chandos
SACD Ibrido
2011
CHANSA5090
2011-06-01
21,00 €
Tasse incluse
Quantità
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

Triste destino quello di Florent Schmitt. Infatti, se in vita fu considerato un compositore di alto livello e un critico molto autorevole, la sua produzione cadde nel più totale oblio subito dopo la sua morte. Dotato di caratteristiche stilistiche che lo rendono difficile da classificare, Schmitt è stato definito nel corso degli anni in molti modi (spesso in contraddizione tra loro), da conservatore a neoromantico a rivoluzionario e Dutilleux scrisse che Schmitt «aveva restituito alla Francia una certa grandeur». Le tre opere presentate in questo disco sono tutte molto rappresentative per motivi diversi, per la loro vitalità ritmica, la loro orchestrazione ricca e molto variegata, il fantasioso impiego delle armonie tradizionali e – nel caso di Le Palais hanté e di La Tragédiede Salomé – per l’esplorazione del lato più oscuro dell’umanità. Il Salmo n. 47 per soprano, coro, organo e orchestra di Schmitt venne eseguito per la prima volta nel 1906. Si tratta di un lavoro di grande importanza, in quanto fu l’unica opera corale di ampio respiro composta in Francia prima di Le Roi David di Honegger, che venne presentata al pubblico vent’anni più tardi. Il franco successo ottenuto da questo lavoro spinse Schmitt a scrivere diverse altre opere di grandi dimensioni, tra cui La Tragédiede Salomé, oggi considerata uno dei brani più famosi e significativi del compositore francese. Scritto per una formazione strumentale piuttosto modesta, il balletto originale venne eseguito per la prima volta al Théâtre des Arts di Parigi, ma in seguito Schmitt lo rimaneggiò radicalmente, abbreviandone la durata e aumentando sostanzialmente l’organico. Le Palais hanté è basato su una poesia tratta dal racconto La caduta della casa degli Usher di Edgar Allan Poe. La maggior parte dei racconti di Poe è basata sulla convinzione che tutte le cose del mondo siano effimere e che – per quanto buone e stabili possano sembrare – il Male sia sempre pronto a colpire dietro l’angolo. Nella sua opera Schmitt riesce a esprimere efficacemente il senso di implacabilità del destino che pervade la poesia – espressa chiaramente fin dal primo verso – con uno stile che ricorda da vicino quello di Liszt. Questo splendido SACD vede assoluta protagonista la São Paulo Symphony Orchestra and Choir diretta da Yan Pascal Tortelier, artista esclusivo della Chandos, per la quale nel corso degli anni ha registrato parecchi dischi salutati con unanime entusiasmo dalla stampa specializzata di tutto il mondo.   

 

Yan Pascal Tortelier su Chandos:

 

AA.VV.

concerti per pianoforte e orchestra francesi

Jean-Efflam Bavouzet, pianoforte

BBC Symphony Orchestra, Yan Pascal Tortelier, direttore

CHSA5084 (SACD alto prezzo)

 

AA.VV.

french bonbons

Royal Liverpool Philharmonic Orchestra, BBC Philharmonic Orchestra, Yan Pascal Tortelier, direttore

CHAN9765 (CD alto prezzo)

Tracklist

Florent Schmitt (1870-1958)
Psaume 47 op. 38
La Tragédie de Salomé op. 50
Le Palais hanté op. 49

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward