MENDELSSOHN IN BIRMINGHAN - Vol.1

Esecutore: City of Birminghan Symphony O.Gardner

Autore: N/A

Numero dischi: 1

Barcode: 0095115513224

Chandos
SACD Ibrido
2014
CHANSA5132
2014-06-01
21,00 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

La serie “Mendelssohn in Birmingham” è un nuovo eccitante progetto discografico affidato dalla Chandos alla City of Birmingham Symphony Orchestra guidata dal suo direttore principale Edward Gardner. Questa serie vuole celebrare lo stretto legame che unì Mendelssohn al municipio di Birmingham, che per l’occasione è stato scelto come sede per la registrazione delle sinfonie composte nella città inglese. Questa sala suscitò una grande ammirazione in Mendelssohn, che vi diresse molte sue opere, alcune addirittura in prima esecuzione assoluta. Mendelssohn trasse l’ispirazione per scrivere Le Ebridi da un viaggio compiuto nelle isole situate a nord della costa scozzese, che gli permise di immergersi nell’evocativo paesaggio fatto di onde impetuose del Mare del Nord. Le celebri figurazioni ripetute che evocano in maniera estremamente realistica e coinvolgente l’immagine delle onde divennero da subito un modello ineludibile per tutti i compositori che avevano intenzione di tradurre in termini musicali l’aspetto del mare. La Sinfonia n. 5 Riforma venne portata a termine nel 1832 e – pur portando l’ultimo numero delle sinfonie numerate – fu la seconda a essere composta da Mendelssohn. Per tutta la durata della sua carriera il grande compositore tedesco si rivelò molto critico nei confronti delle sue opere e ben presto decise di sospendere la composizione di questa sinfonia. Questo spietato atteggiamento autocritico appare ampiamente eccessivo nel caso di questo lavoro, curato fin nei minimi dettagli e dai tratti molto originali. Allo stesso modo – nonostante lo straordinario successo con cui venne accolta nel 1833 la prima esecuzione assoluta – Mendelssohn apportò una radicale revisione alla partitura della sua Sinfonia n. 4 Italiana, che venne anch’essa relegata in un cassetto per parecchio tempo in attesa di tempi migliori. Per fortuna, la partitura originale della prima esecuzione venne ritrovata e pubblicata postuma nel 1851. Questa sinfonia è relativamente breve ed è pervasa da una brillante leggerezza che le conferisce una fascino irresistibile anche per il pubblico moderno.  

Tracklist

Felix Mendelssohn (1809-1847)
Ouverture Ebridi op.26
Sinfonia n. 5 in re maggiore op.107 Riforma
Sinfonia n. 4 in la maggiore op. 90 Italiana

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward