TOMMY FLANAGAN: Trio Overseas

Esecutore: Tommy Flanagan, piano

Autore: Tommy Flanagan

Numero dischi: 1

Barcode: 0753088713460

Sacd Ibrido
Jazz
2018
ASSACD7134
2018-02-01
39,00 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Quando nell’estate del 1957 Jay Jay Johnson compì una lunga tournée in Svezia, il suo pianista Tommy Flanagan venne letteralmente sommerso di elogi. Lo stile con cui Flanagan eseguiva celebri brani di Miles Davis come “Vierd Blues” e “In Your Own Sweet Way” aveva infatti conquistato completamente gli appassionati svedesi, che peraltro conoscevano già molto bene il suo grande talento. Tra i numerosi fan presenti ai concerti c’erano anche i vertici della Metronome Records, che proposero a Flanagan di registrare il suo primo album da leader, cosa che avvenne il 15 agosto del 1957 a Stoccolma. In seguito Flanagan si conquistò il soprannome di “Poeta del Jazz”, grazie all’impareggiabile lirismo e al morbido stile swing che gli consentirono di conquistare per molto tempo il cuore degli appassionati. Per fortuna, quando arrivò a New York alla fine degli anni Cinquanta questo pianista originario di Detroit, che nel corso degli anni aveva subito in maniera evidente il fascino di Bud Powell, aveva già messo a punto il sua complesso e gradevolissimo stile, la sua brillantezza ritmica e la sua spiccata propensione per la melodia. Date queste premesse, nessuno può stupirsi del fatto che Flanagan si sia ben presto esibito e abbia registrato dischi con artisti del calibro di Miles Davis, Sonny Rollins, J.J. Johnson e molti altri. Questo splendido album – il primo realizzato da Flanagan come solista – venne registrato in Svezia mentre il pianista era in tournée con il quintetto di Johnson, che comprendeva tra gli altri il contrabbassista Wilbur Little e il batterista Elvin Jones. Il fascinoso programma è imperniato sulla morbida “Chelsea Bridge” di Billy Strayhorn, la brillante “Relaxin’ at Camarillo” di Charlie Parker, l’originalissima “Eclypso” – a metà strada tra calypso e swing – un blues e due brani dedicati alla Svezia. 

Registrazione effettuata nel 1957.

Tracklist

Relaxin\' at Camarillo
Chelsea Bridge
Eclypso
Beat\'s Up
Skål Brothers
Little Rock
Verdandi
Delarna
Willow Weep for Me

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward