EISLER: Lieder - Vol.4 (1917 - 1927)

Esecutore: H.Falk, baritono;S.Schleiermacher, piano

Autore: Eisler

Numero dischi: 1

Barcode: 0760623212623

Mdg
CD
2019
MDG2126
2019-10-01
18,59 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Un compositore precoce Nel corso della sua carriera, Hanns Eisler compose oltre 500 opere vocali, le prime delle quali comprendono parecchi brani con accompagnamento di pianoforte. Nel quarto e ultimo volume della loro antologia della produzione vocale di Eisler, il baritono Holger Falk e il pianista Steffen Schleiermacher concentrano la loro attenzione sulle opere giovanili, compiendo una scoperta davvero stupefacente, ossia che il giovanissimo Eisler – che si era formato in gran parte da autodidatta – aveva non solo un incredibile talento per la scrittura vocale, ma possedeva anche grandi aspirazioni artistiche nella parte pianistica. Così vicino e così lontano In queste opere di sorprendente bellezza Eisler si spinse molto oltre una semplice imitazione dei modelli del passato, spaziando da lavori molto liberi sotto l’aspetto tonale a brani dal carattere più leggero e da passaggi intrisi di una profonda espressività ad altri dai toni decisamente laconici. Anche la scelta dei testi è estremamente variegata. Se Bertolt Brecht fu l’incontestabile punto di riferimento delle opere della piana maturità, nella prima fase della sua carriera Eisler si concentrò sui versi di molti altri poeti, da Eichendorff a Büchner e da Trakl a Morgenstern. In particolare, i Lieder basati sulle poesie dell’Estremo Oriente, nelle traduzioni di Bethge e di Klabund sono profondamente legati all’epoca in cui vennero scritti. Da giovane Eisler giunse persino al punto di mettere in musica gli annunci economici pubblicati sui quotidiani! Guerra e pace Eisler compose i suoi primi Lieder mentre stava ancora riflettendo sugli orrori della prima guerra mondiale, durante la quale aveva trascorso parecchi mesi negli ospedali militari. In questo caso, i testi sono ovviamente cupi, come si può notare per esempio in Tod o Die müde Soldat. Al contrario, i Lieder op. 2 si riallacciano allo stile della Seconda Scuola di Vienna guidata da Arnold Schönberg, con il quale Eisler studiò contrappunto a partire dal 1919. Gli ampi intervalli e le frequenti incursioni nelle estremità del registro richiedono all’interprete il massimo impegno, un fatto che accomuna queste opere alla produzione vocale dei compositori più vicini allo stile di Schönberg. Il gran finale Da parte sua, Holger Falk affronta queste difficoltà con grande autorevolezza, riuscendo sempre a trovare l’approccio più giusto per eseguire queste opere ricche di insidie. Steffen Schleiermacher conferisce alla complessa trama compositiva – punteggiata di passaggi armonicamente molto elaborati – una meravigliosa trasparenza, che riesce a esprimere il carattere di ogni Lied nella maniera più appropriata. Nel complesso, questo disco rappresenta una magnifica conclusione di un progetto molto ambizioso.

 

Già disponibili:

 

HANNS EISLER

integrale dei lieder – volume 1

Holger Falk, baritono

Steffen Schleiermacher, pianoforte

MDG2001 (CD alto prezzo)

 

HANNS EISLER

integrale dei lieder – volume 2

Holger Falk, baritono

Steffen Schleiermacher, pianoforte

MDG2040 (CD alto prezzo)

 

HANNS EISLER

integrale dei lieder – volume 3

Holger Falk, baritono

Steffen Schleiermacher, pianoforte

MDG2084 (CD alto prezzo)

Tracklist

Hanns Eisler (1898-1962)
Mädele, bind den Geißbock an (1918)
Dumpfe Trommel und berauschtes Gong (1917)
- Der müde Soldat
- Die rote und die weiße Rose
Der Tod (1918)
- Durch das Leben hat der Tod
- Der Tod hat die Menschen müde getrieben
Totenopfer (1918)
Nachtgruß (1918)
Unter Feinden (1918)
Die Mausfalle (1918)
- Palmström hat nicht Speck im Haus
- Morgens kommt von Korff
Immer wieder nahst Du, Melancholie (1918)
Tanzlied der Rosetta (1919)
Am Morgen (1920)
Im Frühling (1920)
Zwei Lieder für Gesang und Klavier (1920)
- Bitte an den Hund
- Rondell
Wenn der Tag vorbei (1918)
Sechs Lieder op. 2 (1922-25)
- So schlafe nun, du Kleine
- Ach, es ist so dunkel
- Wenn ich erführe
- Erhebt euch, Freunde
- Der Mond wird noch oft
- Ich habe nie vermeint, mich selber zu kennen
Von der Langeweile (1918)
Zeitungsausschnitte (1927)
- Mariechen
- Kinderlied aus dem Wedding
- Liebeslied eines Kleinbürger mädchens
- Heiratsannonce
- Kriegslied eines Kinders
- Der Sinnbegriff Die Sünde
- Mutter und Vater
- Der Tod
- Liebeslied eines Großgrund besitzers
- Heiratsannonce
- Predigt des Feldkuraten
- Frühlingsrede an einen Baum
Lustige Ecke (1927)
- Noblesse oblige
- Der kleine Kohn
Was möchtest du nicht (1927)

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward