Pfitzner: Orchestral Songs

Esecutore: Nordwestdeutsche Philharmonie, O.Tausch

Autore: Pfitzner

Numero dischi: 1

Barcode: 0761203755226

Cpo
CD
2010
CPO777552
2010-12-01
18,59 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo
A quanto pare, la vita di Hans Pfitzner fu sempre influenzata da congiunzioni astrali a dir poco sfavorevoli. Un carattere difficile e poco propenso ai piccoli compromessi quotidiani gli impedì infatti di godersi la spensierata esistenza di un musicista che poteva concedersi il lusso di dedicare tutte le sue energie alla composizione. Sotto questo aspetto, fu assai più fortunato di lui il suo eterno rivale Richard Strauss. E la fama postuma di questi due carismatici esponenti del Tardo Romanticismo tedesco continua a essere segnata da una contrapposizione continua. Allinizio degli anni Trenta una serie di circostanze condusse i due compositori a integrarsi nel sistema culturale del partito nazionalsocialista e a prendervi attivamente parte, anche se la maggiore preparazione politica e la partecipazione teorica coinvolsero Pfitzner in maniera più profonda nellestabilishment nazista. Se a Strauss questi rapporti sono stati perdonati da molto tempo, ogni volta che si ascolta unopera di Pfitzner cè sempre qualcuno che gli rinfaccia il suo coinvolgimento con il regime di Hitler. Per cercare di superare questo pregiudizio (per la verità condivisibile solo in parte), la CPO continua questo mese nella sua opera di apostolato in favore di Pfitzner con lintegrale dei Lieder per baritono e orchestra (la maggior parte dei quali presentati in prima registrazione mondiale). Gli esaltanti settanta minuti di questo disco consentono di immergersi nelloriginalissimo universo espressivo di Pfitzner, spaziando con straordinaria ecletticità dai toni sottili e dallarguto umorismo della ballata scritta a Colonia Herbstlied alla drammaticità lirica di Der Trompeter e di Herr Oluf alla vena mistica di An den Mond e di Nachts, basate su testi di Goethe e di Eichendorff. Protagonista assoluto di questo esaltante viaggio di scoperta è Hans Christoph Begemann, un baritono di grande talento accompagnato per loccasione dalla Nordwestdeutsche Philharmonie diretta da Otto Tausk.

Tracklist

Hans Pfitzner (1869-1949)

Die Heinzelmännchen op. 14

Der Trompeter op. 25 n. 1; Klage op. 25 n. 2

Herr Oluf op. 12

Es glänzt so schön die sinkende Sonne op. 4 n. 1

Sie haben heut Abend Gesellschaft op. 4 n. 2

Es fällt ein Stern herunter op. 4 n. 3

Es faßt mich wieder der alte Mut op. 4 n. 4

Nachts op. 26 n. 2

Zorn op. 15 n. 2

An die Mark op. 15 n. 3

Ist der Himmel darum im Lenz so blau op. 2 n. 2

Herbstlied op. 3 n. 2

Mein Herz ist wie die dunkle Nacht op. 3 n. 3

Lethe op. 37

Wanderers Nachtlied op. 40 n. 5

An den Mond op. 18

Willkommen und Abschied op. 29 n. 3

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward