Nucius J.: Missa Vestiva I Colli

Esecutore: Alsfelder Vokalensemble

Autore: Nucius j.

Numero dischi: 1

Barcode: 0760623045429

Mdg
CD
2016
MDG0454
2016-11-01
18,59 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Unica superstite Tutte le messe stampate di Johannes Nucius andarono distrutte nel terribile incendio che devastò nel 1617 il Monastero di Himmelwitz, nella Slesia superiore. In realtà, di due di queste opere erano state realizzate due copie, una delle quali – per colmo di sventura – andò perduta di nuovo a causa del fuoco durante la seconda guerra mondiale. La prima registrazione mondiale della Missa Vestiva i colli – unica superstite tra tutte le messe composte da Nucius – è basata sull’altro manoscritto vergato in quei terribili anni. Una fama duratura Stimato abate ed esponente di spicco della tradizione musicale cattolica nella Slesia dei primi anni del XVII secolo, Nucius diede alle stampe molte delle sue opere sia a Praga sia a Liegnitz. Di questa vasta messe di opere sacre, ci sono pervenuti più di cento mottetti. Il trattato di composizione che fece pubblicare nel 1613 gli garantì una fama duratura e continua a offrirci la possibilità di farci un’idea più precisa del suo stile compositivo. Un uomo senza paura Un compositore della Controriforma disposto a scendere a qualche compromesso con il “nemico protestante” doveva essere al tempo stesso guardingo e senza paura e Nucius non era uomo da temere le pressioni dell’Inquisizione. Nucius scrisse alcuni mottetti su testi in tedesco di più agevole comprensione per il popolo, un fatto che lo vide al fianco di coloro che nell’ambito della musica sacra propugnavano l’uso del volgare al posto del latino. Un maestro dalle doti prodigiose La produzione sacra di Nucius si distingue soprattutto per le sue sonorità e per il suo vigore espressivo. I suoi contemporanei lo considerarono un maestro dalle doti prodigiose, che consentivano alla sua musica di avere effetti addirittura visivi. Per esempio, nei movimenti veloci dei mottetti il cui testo citava la “notte” e le “tenebre” si nota sempre una grande concentrazione di note nere. Uno straordinario successo Fondato nel 1971 da Wolfgang Helbich (1943-2013), l’Alsfelder Vokalensemble è un coro misto che può comprendere fino a sessanta cantori provenienti da ogni parte della Germania, che tengono prove regolari fin dalla sua costituzione. Nel corso degli anni l’Alsfelder Vokalensemble ha compiuto molte tournée, registrazioni e produzioni radiofoniche e televisive, che sono state accolte con le più alte lodi sia dal pubblico sia dalla critica per la loro meravigliosa omogeneità sonora e la loro assoluta padronanza stilistica. In particolare, molti dischi dell’Alsfelder Vokalensemble sono stati premiati con prestigiosi riconoscimenti della stampa specializzata di tutto il mondo.

Tracklist

Johannes Nucius (1556-1620)
Salve Regina, mottetto a due parti a sei voci
Orto iam sole, mottetto a quattro voci
Ecce Dominus veniet, mottetto a cinque voci
Hodie nobis caelorum Rex, mottetto a cinque voci
Missa Vestiva i colli a cinque voci
Missus est angelus, mottetto a quattro e cinque voci
Ave Maria
Dixit autem Maria
Mitten wir im Leben sind, mottetto a cinque voci
Laudate pueri Dominum, mottetto a sei voci
Freut euch, ihr Auserwählte[n]
Tu es Petrus, mottetto a otto voci

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward