BEETHOVEN: Sinfonia N.9 - op.125

Esecutore: Beethoven Orchester Bonn, Blunier

Autore: Beethoven

Numero dischi: 1

Barcode: 0760623189963

Mdg
SACD Ibrido
2016
MDGSA1899
2016-06-01
18,59 €
Tasse incluse
Quantità
Non disponibile

  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Un organico molto originale Memoria del mondo, inno dell’Unione Europea, simbolo augurale di ogni Nuovo Anno: tutti i roboanti significati che il pubblico e alcuni critici musicali tendono ad attribuire alla Nona Sinfonia di Beethoven finiscono spesso per metterne in secondo piano i contenuti più autentici. Come si può facilmente notare da questo disco realizzato dalla Beethoven Orchester Bon diretta da Stefan Blunier, questo straordinario capolavoro del repertorio sinfonico di tutti i tempi offre molti spunti memorabili anche prima del monumentale finale basato sui versi idealistici del celebre Inno alla Gioia di Friedrich Schiller. Dall’intervallo di quinta iniziale che sembra scaturire dal nulla fino alla tellurica esplosione sonora che apre l’ultimo movimento, Stefan Blunier interpreta questa maestosa partitura con un pathos coinvolgente, rendendo questo SACD un’esperienza d’ascolto assolutamente imperdibile. Una magica unione Il primo movimento si distacca nettamente fin dalle battute iniziali da tutte le convenzioni classiche che erano state generalmente accettate fino a quel momento. Invece di uno dei soliti temi basati su una melodia cantabile, il tempo iniziale si apre con un motivo ritmico basato su una quinta, che evoca un’immagine di vuoto e di solitudine in un quadro improntato a un’incertezza armonica in grado da lasciare sgomenta anche la persona più ottimista del mondo, un’impressione che non viene mitigata nemmeno dal secondo tema. Dopo un affascinante Scherzo, il terzo movimento sembra concedere un momento di graditissima tregua, che però viene spazzato improvvisamente via dalla “fanfara del fato” che dà inizio al Finale. Un’opera monumentale Questo monumentale capolavoro di Beethoven venne accolto con una certa perplessità – se non con aperte critiche – dal pubblico dell’epoca. In particolare, l’inatteso intervento nel Finale dei quattro cantanti solisti e del coro era troppo innovativo e le gigantesche dimensioni dell’opera furono ritenute semplicemente eccessive. Quando la gente si rese finalmente conto del suo incommensurabile valore, la lunghezza della Nona Sinfonia venne accettata e presa addirittura come pietra di paragone, come dimostra il fatto che la sua durata venne scelta come misura ideale per quella massima del CD. Un linguaggio universale Per eseguire nel modo migliore la magnifica sezione cantata dell’ultimo movimento, Stefan Blunier ha deciso di avvalersi di una formazione corale di primo piano, vale a dire il Czech Philharmonic Choir di Brno, che in passato ha già realizzato per la MDG diversi dischi di grande interesse e in questo caso affronta l’impervia scrittura di Beethoven con insuperabile forza espressiva. Da parte loro, i quattro solisti Elza van der Heever, Janina Baechle, Robert Dean Smith e Georg Zeppenfeld producono un impasto sonoro ricco e perfettamente bilanciato, che viene esaltato al massimo grado dalla sensazionale fedeltà sonora garantita da questa eccezionale registrazione tridimensionale su SACD. Siate uniti, o milioni, nella gran fraternità!

 

LUDWIG VAN BEETHOVEN

sinfonie n. 1 e 5

Beethoven Orchester Bonn, Stefan Blunier, direttore

MDGSA1756 (SACD alto prezzo)

 

LUDWIG VAN BEETHOVEN

sinfonie n. 6 e 8

Beethoven Orchester Bonn, Stefan Blunier, direttore

MDGSA1883 (SACD alto prezzo)

Tracklist

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Sinfonia n. 9 in re minore op. 125 Corale

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward