KAHN ROBERT: Piano Trios op.19 & 33

Esecutore: Max Brod Trio

Autore: Kahn Robert

Numero dischi: 1

Barcode: 0760623194066

Mdg
SACD Ibrido
2016
MDGSA1940
2016-02-01
18,59 €
Tasse incluse
Quantità
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

Nel corso della sua carriera, Johannes Brahms dimostrò di apprezzare apertamente solo pochi musicisti come Robert Kahn, compositore di 32 anni più giovane di lui. Il fatto che Brahms – compositore molto richiesto e insegnante quanto mai esigente – abbia sempre preso in seria considerazione le opere di Kahn e abbia studiato con lui i capolavori dei grandi maestri del passato dimostra meglio di qualsiasi parola il sincero interesse che il grande compositore amburghese nutrì per il suo giovane collega. Un’altra testimonianza di questa grande considerazione di Brahms è costituita dal fatto che Kahn fu l’unica persona che venne invitata dall’ormai anziano compositore quando presentò a Clara Schumann il suo sublime Trio per clarinetto e archi op. 114. Di fronte a questa evidenza, i componenti del Max Brod Trio hanno deciso di farsi paladini di questo compositore ingiustamente dimenticato registrando i suoi trii per archi e pianoforte op. 19 e op. 33 con la migliore tecnologia di ripresa sonora disponibile. In queste opere Kahn mise in grande evidenza tutto il suo originalissimo talento compositivo. Sotto il profilo strutturale, le opere cameristiche di Kahn sono più vicine ai migliori lavori del Classicismo viennese che a quelli di Brahms e in questi due trii – soprattutto in quello op. 19 – è possibile notare la sua spiccata propensione per la melodia e la cantabilità. Questo fatto non può sorprendere nessuno, visto e considerato che nel periodo in cui scrisse questi trii Kahn stava componendo un gran numero di Lieder ricchi di meravigliose sfumature, che avevano contribuito ad acuire la sua sensibilità per il lirismo. I critici contemporanei non nascosero il loro gradimento per questi trii, sottolineandone la delicata vena melodica con metafore molto lusinghiere. La decisione presa da Kahn di limitare i suoi trii a soli tre movimenti porta a una grande concentrazione espressiva, che in precedenza era stata raggiunta solo dalle ultime opere di Brahms. Nel 1900, quando portò a termine il suo Trio op. 33, Kahn era già diventato uno degli esponenti di maggior rilievo del panorama musicale berlinese. In quel periodo aveva infatti stretto un rapporto di profonda amicizia con Christian Morgenstern, nei concerti cameristici si esibiva regolarmente con due pezzi da novanta del calibro di Gerhard Hauptmann e Joseph Joachim e aveva ottenuto una cattedra al Conservatorio Reale, dove in seguito ebbe tra i suoi allievi Wilhelm Kempff e Artur Rubinstein. L’atmosfera mesta della marcia funebre del secondo movimento viene illuminata da una sezione ricolma di speranza e un Finale vibrante chiude il trio con toni decisamente ottimistici. I membri del Max Brod Trio sono particolarmente aperti alle relazioni interculturali tra le tradizioni tedesca, ceca ed ebraica. Questa nuova registrazione prosegue lo straordinario progetto discografico del Max Brod Trio su Audiomax e ancora una volta il suono tridimensionale perfettamente bilanciato di questo SACD garantirà un ascolto di eccezionale realismo, che saprà stupire anche gli audiofili dai gusti più esigenti.

 

Il Max Brod Trio su MDG:

 

FRANZ SCHUBERT

trii per archi e pianoforte d.897 e d.898

Max Brod Trio

MDGSA1608 (SACD alto prezzo)

 

ANTONIN DVORAK

trii per archi e pianoforte op. 65 e 90

Max Brod Trio

MDGSA1682 (SACD alto prezzo)

 

LUDWIG VAN BEETHOVEN

trii per archi e pianoforte op. 1 n. 2 e op. 97

Max Brod Trio

MDGSA1764 (SACD alto prezzo)

Tracklist

Robert Kahn (1865-1951)
Trio in mi maggiore per archi e pianoforte op. 19
Trio in mi bemolle maggiore per archi e pianoforte op. 33

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward