THE MILES DAVIS QUINTET: The Legendary Prestige Quintet Sessions

Esecutore: The Miles Davis Quintet

Autore: The Miles Davis Quintet

Numero dischi: 6

Barcode: 0888072097056

LP
Jazz
2020
ASCONC028
2020-03-01
200,00 €
Tasse incluse
Quantità
  • done Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €
  • done Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi
  • done Spedizione in 1 giorno lavorativo

Edizione limitata - Box Set 6 LP - Per la prima volta in vinile!


• Un favoloso box con 6 LP stampati presso la Record Technology Inc.
• Contiene un ricco booklet con testi del noto storico del jazz Bob Blumenthal
• Vi figurano le leggendarie incisioni dello storico quintetto di Miles con John Coltrane, Red Garland, Paul Chambers e Philly Joe Jones
• registrazioni realizzate da Rudy Van Gelder nel suo studio di Hackensack, nel New Jersey
• 42 tracce che fornirono il materiale per la realizzazione degli indimenticabili album MILES, COOKIN’, RELAXIN’, WORKIN’, STEAMIN’ e MILES DAVIS AND THE    MODERN JAZZ GIANTS
• In aggiunta, ci sono otto registrazioni che provengono da trasmissioni radiofoniche e televisive
• Curiosità: in copertina figura il dipinto di Miles ‘New York By Night’
• In origine pubblicato solo su CD nel 2006, il box ricevette il plauso della critica

I 42 brani che vennero registrati dal famoso quintetto di Miles Davis – che comprendeva John Coltrane, Red Garland, Paul Chambers e Philly Joe Jones – sono diventati dei classici intramontabili e nel corso degli anni sono stati presentati in diversi album passati giustamente alla storia. Pubblicata per la prima volta nel 2006, questo titolo acclamato con le più grandi lodi dalla stampa specializzata di tutto il mondo è oggi disponibile anche su vinile. Questo cofanetto comprende sei LP da 180 grammi e un booklet di 20 pagine che comprende le ampie note di copertina firmate dal celebre storico del jazz Bob Blumenthal. L’ultimo disco comprende una serie di registrazioni tratte da otto trasmissioni radio e televisive del quintetto. Nell’estate del 1955 Miles Davis tenne uno strepitoso concerto al Newport Jazz Festival e in quell’occasione fu avvicinato dal dirigente della Columbia Records George Avakian, che gli offrì un contratto con la sua etichetta, a patto che formasse una band fissa. Davis costituì il suo primo quintetto regolare per un concerto che si tenne nel mese di luglio al Café Bohemia, con Sonny Rollins al sax tenore, Red Garland al pianoforte, Paul Chambers al contrabbasso e Philly Joe Jones alla batteria. In autunno Rollins decise di lasciare la band e – su consiglio di Philly Joe Jones – Davis decise di sostituirlo con John Coltrane. Nel gennaio del 1951 il proprietario e producer della Prestige Records Bob Weinstock aveva fatto firmare a Davis un contratto annuale e in seguito Davis continuò a incidere dischi per la Prestige fino al 1956. Weinstock aveva versato a Davis un anticipo di 750 dollari, ma va detto che i contratti proposti dalla Prestige erano spesso assai poco vantaggiosi per gli artisti, in quanto prevedevano royalty molto basse e non prevedevano alcun rimborso per le prove. Grazie al grande successo ottenuto a Newport e alla costituzione del suo primo quintetto, Miles Davis convinse Avakian a rilevare il suo contratto con la Prestige. I termini dell’accordo tra Avakian e Weinstock consentivano a Davis di registrare per la Columbia, ma ne vietavano la pubblicazione fino a quando Davis non avesse portati a termine i suoi impegni con la Prestige. Forte di questo accordo, Davis portò il suo quintetto in sala di registrazione per tre lunghissime sessioni, che si tennero – una nel 1955 e due nel 1956 – nello studio del mitico Rudy Van Gelder di Hackensack, nel New Jersey. Il programma comprendeva soprattutto celebri brani pop, alternati da standard jazz, che sarebbero stati eseguiti da molte band di hard bop fino alla fine degli anni Cinquanta. Nel 1956 la Prestige presentò sul mercato i brani registrati nella prima sessione di registrazione nell’album Miles, il secondo titolo pubblicato specificamente per gli LP da 12 pollici. Gli altri brani incisi nelle due sedute del 1956 apparvero invece tra il 1956 e il 1961 nei quattro album Workin’, Relaxin’, Steamin’ e Cookin’.

Miles Davis, tromba

John Coltrane, sax tenore

Red Garland, pianoforte

Paul Chambers, contrabbasso

Philly Joe Jones, batteria

Disco 1

Stablemates

How Am I to Know?

Just Squeeze Me

There Is No Greater Love

The Theme

S’posin'

 

Disco 2

In Your Own Sweet Way

Diane

Trane’s Blues

Something I Dreamed Last Night

It Could Happen to You

Woody’n You

Disco 3

Ahmad’s Blues

Surrey with the Fringe on Top

 It Never Entered My Mind

When I Fall in Love

Salt Peanuts

Four

The Theme (take 1)

The Theme (take 2)

 

Disco 4

If I Were a Bell

Well You Needn’t

’Round Midnight

Half Nelson

You’re My Everything

I Could Write a Book

Oleo

 

Disco 5

Airegin

Tune Up

When Lights Are Low

Blues by Five

My Funny Valentine

Disco 6

Steve Allen Intro

Max Is Making Wax aka Chance It

Steve Allen Intro 2

It Never Entered My Mind

Tune Up

Walkin’

Four

Bye Bye Blackbird#

Walkin’

Two Bass Hit

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward