VAUGHAN WILLIAMS: Dona Nobis pacem - MASON BATES: Childrem of Adam

Esecutore: Richmond Symphony, Steven Smith Richmond Symphony Chorus

Autore: Vaughan Williams

Numero dischi: 1

Barcode: 0030911173227

CD
2020
RR732CD
2020-09-01
20,00 €
Tasse incluse
Quantità
 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 €

 

Dischi al sicuro grazie ai nostri imballaggi

 

Spedizione in 1 giorno lavorativo

La Reference Recordings è orgogliosa di presentare in prima registrazione mondiale Children of Adam di Mason Bates, il canto della creazione commissionato dalla Richmond Symphony Orchestra, che in questo disco è stato abbinato al più famoso Dona nobis pacem di Ralph Vaughan Williams. Il filo conduttore che unisce queste due pagine composte in tempi molto diversi è costituito dal fatto che entrambe si basano sui versi di Walt Whitman, il grande poeta americano di cui nel 2019 si è celebrato il secondo centenario della nascita e al quale questo disco è stato dedicato.

Children of Adam si compone di una serie di vivaci celebrazioni della creazione del mondo, con testi che spaziano dai versi di celebri poeti americani, a passi della Sacra Scrittura e a poesie dei nativi americani. Il titolo dell’opera deriva da una poesia di Whitman, che appare di continuo nel corso dell’opera sotto forma di brevi intermezzi da fanfara. La celebrazione della sensualità di Whitman – all’epoca ritenuta scandalosa e provocatoria – va alla scoperta del complesso legame che unisce il corpo e l’anima. Intervallate dai corali delle fanfare, le sezioni di quest’opera delineano ognuna una prospettiva diversa della creazione.

Queste opere vengono brillantemente eseguite dalla Richmond Symphony Orchestra diretta da Steven Smith e dal Richmond Symphony Chorus istruito e guidato da Erin R. Freeman. I cantanti solisti del Dona nobis pacem di Vaughan Williams sono il soprano Michelle Areyzaga e il basso-baritono Kevin Deas. La registrazione dal vivo è stata effettuata presso il Carpenter Theatre del Dominion Energy Center di Richmond, in Virginia, dall’ingegnere del suono Ed Thompson e dai producer Ed Thompson, Victor e Marina A. Ledin.

Proclamato di recente compositore più eseguito della sua generazione e insignito nel 2018 del titolo di Compositore dell’Anno dalla prestigiosa rivista Musical America, Mason Bates è stato il primo compositore in residenza del Kennedy Center for the Performing Arts. Eseguite da alcuni dei direttori più carismatici del mondo come Riccardo Muti, Michael Tilson Thomas e Leonard Slatkin, le sue opere orchestrali sono state salutate con unanime entusiasmo sia dal pubblico sia dalla critica per la loro capacità di integrare in maniera molto originale le sonorità elettroniche con quelle di un’orchestra tradizionale e la sua opera The (R)evolution of Steve Jobs si è aggiudicata un Grammy Award come Migliore Registrazione Operistica.

Bates si è messo in evidenza sia come DJ sia come curatore portando musica nuova in nuovi spazi, un progetto molto ambizioso, che ha portato avanti con partner istituzionali come la celebre Chicago Symphony Orchestra, che in precedenza gli aveva offerto un rapporto di residenza, e con la sua creazione a metà strada tra classica e musica leggera Mercury Soul, tramite la quale è riuscito a trasformare esibizioni dai tratti spiccatamente commerciali in vibranti eventi musicali dall’anima ibrida. Bates si è anche dedicato al genere della colonna sonora, componendo le musiche per film come La foresta dei sogni, pellicola diretta nel 2015 dal regista Gus van Sant e interpretata da Matthew McConaughey e Naomi Watts.

La Richmond Symphony Orchestra diretta da Steven Smith è la più importante organizzazione specializzata nella musica dal vivo della parte centrale della Virginia. Questa grande istituzione comprende un’orchestra formata da oltre settanta musicisti professionisti, il Richmond Symphony Chorus composto da 150 coristi e gestisce il programma educativo Richmond Symphony Youth Orchestra, al quale prendono parte oltre 260 studenti. La Richmond Symphony Orchestra è stata inserita di recente tra le 21 orchestre americane selezionate dalla League of American Orchestras per il suo innovativo progetto Futures Fund Initiative. La Richmond Symphony Orchestra è finanziata in parte della Virginia Commission for the Arts e dalla National Endowment for the Arts.

Per la realizzazione di questo disco, i producer Victor e Marina A. Ledin hanno ricevuto nel 2020 una nomination ai Grammy Awards come Producer dell’Anno di Dischi di Classica.

Michelle Areyzaga, soprano

Kevin Deas, basso-baritono

Richmond Symphony Chorus

Richmond Symphony Orchestra, Steven Smith, direttore

Mason Bates (1977)

Children of Adam

Ralph Vaughan Williams (1872-1958)

Dona nobis pacem

16 altri prodotti nella stessa categoria:

arrow_upward